Coronavirus / in Emilia-Romagna oltre 1.800 casi, intensive stabili

La Regione conta altri 12 decessi, alcuni dei giorni scorsi. L’Emilia-Romagna si conferma la prima regione per affluenza al voto. Nonostante un calo rispetto alle elezioni politiche precedenti di circa sei punti, alla chiusura dei seggi fa segnare il 72,07% alla Camera e il 71,98% al Senato. Nel Comune di Bologna ha votato il 73,35%.

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia Romagna si sono registrati 1.856.353 casi di positività, 1.869 in più rispetto a ieri, su un totale di 14.889 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 6.078 molecolari e 8.811 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 12,5%.

Vaccinazioni
Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 14 sono state somministrate complessivamente 10.860.222 dosi; sul totale sono 3.799.421 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 94,5%. Le dosi aggiuntive fatte sono 2.959.177. Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione.

Ricoveri
I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 17 (come ieri), l’età media è di 65,7 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 605 (+11 rispetto a ieri, +1,9%), età media 74,1 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 2 a Parma (invariato); 2 a Reggio Emilia (invariato); 2 a Modena (invariato); 4 a Bologna (-1); 1 a Imola (invariato); 1 a Ferrara (invariato); 2 a Ravenna (+1); 1 a Forlì (invariato); 1 a Rimini (invariato). Nessun ricovero a Cesena (come ieri).

Contagi
L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 48,1 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 447 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 379.028), seguita da Modena (313 su 282.370) e Rimini (217 su 174.850); poi Ravenna (174 su 175.713), Piacenza (152 su 95.727) e Cesena (125 su 104.613); quindi Forlì (116 su 86.278), Reggio Emilia (106 su 209.899), Parma (90 su 157.259) e Ferrara (80 su 133.094); infine il Circondario Imolese (49 su 57.522).

I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 17.647 (+767). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 17.025 (+756), il 96,5% del totale dei casi attivi.

Guariti e deceduti
Le persone complessivamente guarite sono 1.090 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.820.681. Purtroppo, si registrano 12 decessi, alcuni dei quali riferiti ai giorni scorsi:

3 in provincia di Piacenza (3 uomini di 86, 89 e 92 anni)
1 in provincia di Modena (1 uomo di 70 anni)
4 in provincia di Bologna (3 donne di 64, 81, 84 anni e 1 uomo di 88 anni,)
1 in provincia di Ravenna (1 donna di 80 anni)
1 in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 95 anni residente nel Cesenate)
2 in provincia di Rimini (2 uomini di 76 e 80 anni)
Non si registrano decessi nelle province di Parma, Reggio Emilia, Ferrara e nel Circondario Imolese.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 18.025.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *