Per ‘Grandezze & Meraviglie’ lezione concerto su J.S. Bach il clavicembalo ben temperato

Oggi Mercoledì 14 dicembre a Modena, in via Ganaceto 40c, Grandezze & Meraviglie presenta la seconda delle due lezioni-concerto dedicate al primo Libro del “Clavicembalo ben temperato” di J. S. Bach, in occasione dei 300 anni dalla sua composizione. A illustrare il capolavoro bachiano sarà il cembalista e musicologo Riccardo Castagnetti, con spiegazioni ed esempi al clavicembalo. L’appuntamento rientra nel ciclo di incontri multidisciplinari “I Linguaggi delle Arti”, dedicato quest’anno al tema dell’Autenticità.

“Das Wohltemperierte Klavier” di Johann Sebastian Bach rappresenta non solo uno dei massimi vertici della letteratura per tastiera, ma dell’intera storia della musica occidentale, tanto da essere a buon diritto annoverato tra i suoi classici. E come tutti i classici, quest’opera porta con sé una doppia connotazione di attualità e inattualità: da un lato, generazioni di musicisti si sono formate e continuano a formarsi partendo proprio da questa, dall’altro, i preludi e le fughe contenuti al suo interno suscitano letture sempre nuove e inedite, stimolo inesauribile per compositori ed esecutori d’ogni tempo. Essa è però anche uno specchio nel quale si riflettono le diverse sfaccettature della complessa personalità bachiana: il virtuoso della tastiera e il metodico didatta, l’abile artigiano della composizione e l’ardito sperimentatore, il matematico e l’uomo di fede. Nel secondo dei due incontri dedicati al capolavoro di Bach, si esploreranno la creatività e lo sperimentalismo del primo libro.

RICCARDO CASTAGNETTI è attualmente Marie Skłodowska-Curie Global Post-Doctoral Fellow presso la Harvard University. Laureato in Filosofia e in Scienze religiose, diplomato in Composizione e in Organo, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Musicologia all’Università di Bologna. Ha pubblicato per l’editrice LIM il volume “Alla scuola del maestro di cappella”, dedicato alla ricostruzione dell’opera teorico-didattica di Andrea Basili (1705-1777). Alcune delle sue opere per organo sono state pubblicate da La Bottega Discantica, da MV Cremona e dall’editrice Carrara. Ha inciso all’organo una raccolta di musiche mozartiane per Fugatto e un disco dedicato all’integrale delle opere per tastiera di Michelangelo Rossi per Brilliant. Ingresso gratuito su prenotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *