No vax, Sindaco: “No ai ricatti, individuare gli autori”

Muzzarelli interviene sul messaggio indirizzato alla Gazzetta di Modena: “Gli atti vandalici denotano profondo disprezzo per la comunità”

“Modena non può e non vuole accettare alcun ricatto”. Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli commenta così il messaggio del gruppo di matrice “no vax” indirizzato al quotidiano Gazzetta di Modena dove si propone la fine dei vandalismi e degli imbrattamenti degli edifici pubblici e di interesse pubblico in cambio di spazio sul giornale per esporre le proprie tesi.

“È un messaggio basato su deliranti e ignobili farneticazioni – afferma il sindaco – e può essere preso in considerazione solo per individuarne al più presto i responsabili. Non è accettabile che rimangano impuniti gli autori degli atti vandalici, che denotano un profondo disprezzo per tutta la comunità, così come chi li rivendica. E non è accettabile che rimangano impuniti gli autori di queste offese, dai toni minacciosi, rivolte ai giornalisti e ai rappresentanti delle istituzioni”.

Il sindaco Muzzarelli, citato nel messaggio indirizzato alla Gazzetta, ricorda anche che il Comune ha già deciso di costituirsi parte civile in due procedimenti penali relativi a vicende in cui attivisti no vax sono stati denunciati per aver deturpato beni pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *