“Facciamo squadra, vacciniamoci tutti”

Le campionesse del volley scendono in campo per promuovere la vaccinazione anti-Covid.

Cinque giocatrici di pallavolo di livello internazionale testimonial d’eccezione della campagna vaccinale anti-Covid.

Elena Perinelli, Francesca Villani (Chieri ’76), Elitsa Vasileva (Dinamo Mosca), Stefania Sansonna (AGIL) e Samanta Fabris (Dinamo-Ak Bars) sono le protagoniste del video ideato e promosso dall’Azienda USL di Modena per sensibilizzare giovani e non solo, ad aderire alla vaccinazione contro il Covid-19.

Nel breve video, pubblicato sui canali social dell’Azienda (Facebook, Instagram e YouTube), le giocatrici ricordano l’importanza del gioco di squadra, contro il virus che finora “ci ha costretti a giocare sempre in difesa”, mentre idealmente si passano la palla da una parte all’altra dello schermo del proprio smartphone. Ma ora, grazie a quello strumento straordinario che è il vaccino, “possiamo finalmente giocare in attacco”. Alla fine, l’alzata di Francesca Villani (“vacciniamoci tutti”) per la schiacciata di Samanta Fabris: “Insieme possiamo schiacciare il Covid”.

Una metafora semplice e immediata per ribadire un concetto altrettanto semplice: vaccinarsi non è solo una questione di protezione individuale, bensì è una responsabilità che investe tutta la comunità.

Nel modenese la campagna vaccinale anti-Covid sta proseguendo con ottime percentuali di copertura in diverse fasce d’età, soprattutto in quelle più avanzate (70+), mentre non sono ancora ottimali quelle relative agli under 40. Proprio alla fascia dei giovani, in particolare, vuole “parlare” questo video, con un linguaggio diretto e con volti noti in cui tantissimi appassionati di volley e di sport in generale si riconosceranno.

Inoltre, per agevolare la somministrazione della prima dose dei giovani, da lunedì 16 agosto è stato predisposto l’accesso diretto e prioritario per i ragazzi tra i 12 e i 19 anni. Tutte le informazioni su https://www.ausl.mo.it/vaccino-covid-minori.

L’Azienda USL, e in particolar modo il Servizio di Medicina dello Sport e il Dipartimento di Sanità Pubblica, ringrazia di cuore le pallavoliste per avere accettato l’invito e aver impiegato una piccola parte del loro tempo a favore di una causa importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *