Il Sassuolo non sfonda contro la Samp: finisce 0-0


Caputo sbaglia, i neroverdi bloccati

Partita vivace ed equilibrata al Mapei Stadium, con le migliori occasioni per il Sassuolo: due, nettissime, sprecate da Caputo solo davanti al portiere: prima si fa fermare da Audero, poi sbaglia la misura del pallonetto. Primo punto per la Samp di D’Aversa; sale a 4 Dionisi

SASSUOLO-SAMPDORIA 0-0

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Maxime Lopez, Frattesi (86′ Magnanelli); Djuricic, Raspadori (78′ Scamacca), Boga (87′ Traore); Caputo (68′ Defrel). All. Dionisi

SAMPDORIA (4-2-3-1): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Thorsby, Ekdal (85′ Adrien Silva); Candreva, Verre (66′ Askildsen), Damsgaard (85′ Depaoli); Quagliarella. All. D’Aversa

Ammoniti: Bereszynski (Sam), Caputo (Sas), Chiriches (Sas), Thorsby (Sam)

Il Sassuolo potrebbe andare in vantaggio nei primi minuti ma Audero è bravissimo a fermare Caputo lanciato a rete; l’attaccante di Dionisi ha anche la migliore occasione di tutta la gara nella ripresa, quando sbaglia la misura del pallonetto davanti al portiere

CARNEVALI – MERCATO

“Per Scamacca c’e’ il Cagliari, ma non solo”. Lo dice Giovanni Carnevali, ds del Sassuolo, prima della partita con la Samp.

“Lui – ha spiegato a Sky il dirigente – ha espresso il desiderio di giocare in Italia. Era stato chiuso il discorso con una squadra estera, ma lui ha preferito l’Italia. C’e’ il Cagliari ma non solo, sono in tante a volerlo in presitto. Vediamo cosa succedera’, puo’ anche darsi che resti con noi”.
Carnevali, dicendosi convinto che “il mercato debba finire prima dell’inizio campionato, cosi’ e’ sbagliato”, ha parlato anche di Berardi: “E’ il nostro giocatore piu’ importante: vorremmo trattenerlo, sono state fatte delle valutazioni, ma non c’e’ nulla di importante. Vedremo cosa succedera’, ma penso sia facile resti con noi. E come lui Boga”.

SERIE A RISULTATI
Il Sassuolo perde colpi come ieri l’Atalanta mentre il Napoli, anche se con fatica, regola alla distanza per 2-1 il Genoa e riesce a tenere il ritmo di Inter e Lazio in testa alla classifica. Molto più nette, nei posticipi serali della seconda di campionato, le vittorie di Milan, 4-1 al Cagliari, e Roma, che si impone 3-0 a Salerno.

Dopo due giornate la serie A si sgrana. Il Napoli passa con Fabian Ruiz, viene meritatamente raggiunto dal Genoa con Cambiaso, poi entra Petagna e fa la differenza. Il Sassuolo senza Berardi sbatte invece sul muro di una rinfrancata Sampdoria, che porta a casa un utile 0-0 mentre i rossoneri e i giallorossi finalizzano bene il loro gioco con giocatori come Giroud, Pellegrini, entrambi autori di una doppietta o Abraham

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *