Atletica / CdS Assoluti, Fratellanza a Caorle per la Finale Oro

E’ arrivato il momento dell’appuntamento clou per l’atletica italiana in questo finale di stagione estiva. Dopo l’assegnazione degli Scudetti delle categorie Junior/Promesse, a partire da domani si sfideranno nella Finale Oro in programma a Caorle le squadre che si contenderanno il titolo Assoluto. Sia in campo maschile che in campo femminile sarà impegnata anche la formazione della Fratellanza che, al termine della prima fase, ha conquistato rispettivamente il quinto e settimo punteggio. Come sempre, però, tutto può accadere anche perché le società potranno schierare i propri atleti che vestono durante il resto della stagione le divise dei gruppi militari e per i colori gialloblù vedremo impegnati Alessandro Giacobazzi e Raphaela Lukudo.

Le sfide al maschile

Riconquistata la Finale Oro, dopo la momentanea retrocessione di dodici mesi fa a causa di tante assenze per infortunio tra i big e quindi di una classifica finale tutt’altro che favorevole, la Fratellanza vuole confermarsi tra le squadre più attrezzate e le premesse maturate grazie ai punteggi della prima fase sono tutt’altro che malvage. Tante saranno le sfide calde a partire dalla velocità dove sui 100 e 200 metri Andrei Zlatan e Alessandro Ori presentano due tra i migliori accrediti della lista partenti. Sui 400 metri, invece, si cimenterà Alberto Montanari, mentre nella gara ad ostacoli il prescelto è il sanmarinese Andrea Ercolani Volta. Nella gara più veloce tra le barriere, i 110 metri, sarà impegnato invece Jordan Martinez Herrera.

Agguerrito e combattivo anche il parterre del mezzofondo con Michele De Berti sugli 800, Alessandro Pasquinucci sui 1500, Alessandro Giacobazzi sui 5000 e Simone Colombini sui 3000 siepi, mentre a coprire i dieci chilometri di marcia, in assenza dello specialista degli ultimi anni Cesare Cozza, si cimenterà Gianmarco Accardo. Possibili protagonisti delle staffette, invece, per la 4×100 sono Zlatan, Molinari, Badji, Cellario e per la 4×400 Calvano, De Berti, Petillo, Montanari.

Dalla pista alle pedane, nell’alto troveremo Marco Vendrame, nel lungo e triplo Samuele Campi, mentre nell’asta ci sarà Jacopo Mussi. Per chiudere, infine, i concorsi con i rientri di Martin Pilato nel disco e Lorenzo Puliserti nel peso e martello, mentre il giavellotto sarà coperto da Yoro Menghi.

Le sfide al femminile

Qualche assenza importante quest’anno la farà registrare soprattutto la squadra femminile che, però, può schierare comunque una formazione di livello con tanti punti di forza. Partendo sempre dalla velocità ci sarà Laura Fattori alla ricerca di un buon risultato sui 100 piani, mentre sui 200 si cimenterà Anna Cavalieri e sui 400 Raphaela Lukudo in una gara di assoluto livello viste le contemporanee presenze anche di Maria Benedicta Chigbolu, Anna Polinari e Virginia Troiani. Le gare ad ostacoli, invece, saranno coperte rispettivamente da Lucia Quaglieri sui 100 metri e Lisa Martignani sui 400.

Allungando le distanze troviamo due Junior impegnate sugli 800 e 1500 ovvero Francesca Vercalli e Giulia Cordazzo, mentre i 5000 saranno coperti da Aurora Imperiale ed i 3000 siepi da Chiara Bazzani. Giovanissima anche la marcia con la partecipazione di Letizia Gavioli, al primo anno di categoria Under 20.

Il programma delle corse sarà poi completato dalle staffette con la 4×100 che potrebbe essere coperta da Fattori, Germini, Cavalieri e Pini, mentre la 4×400 dalle stesse Pini e Cavalieri con Morandi e Martignani.

Pedane dei salti che vedranno ancora una giovanissima, l’allieva Giada Paglia, impegnata nell’asta, mentre nel lungo ci sarà Bianca Mantovani, nel triplo Costanza Gavioli e nell’alto Nicole Romani.

A chiudere i lanci con Lucy Omovbe in pedana nel disco e nel peso, Emanuela Casadei nel giavellotto e Lucilla Celeghini nel martello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.