Domizzi: “Gara particolare per me, ma devo fare punti”

Maurizio Domizzi aspetta a piè fermo il ‘suo’ Modena, la squadra dove ha militato nell’anno della promozione dalla B alla A. E’ uno dei protagonisti della ‘Longobarda’, a lui i tifosi sono molto legati ma oggi i ricordi lasceranno spazio al presente, perchè la sua Fermana p partita con il freno a mano in questo inizio di torneo, con 1 solo punto in 3 gare. Peseranno inoltre le assenze di Marchi, fiore all’occhiello del mercato estivo, e Scrosta, oltre agli infortunati di lungo corso De Pascalis e Boateng. Domizzi pensa soprattutto a far punti che in questo momento, più che alla classifica, serviranno, e molto, per il morale e per proseguire con la massima serenità nel corso del torneo, per continuare a lavorare bene e soprattutto ultimare l’inserimento degli ultimi arrivati.

È di questo avviso proprio il mister Maurizio Domizzi, ex del Modena che nella consueta conferenza stampa della vigilia si è espresso così: «Partita particolare per me? Beh, diciamo di sì, perchè vivo lì ma dopo tanti anni in cui sei abituato a viaggiare e cambiare, dai a queste cose sempre il giusto peso. Ci pensi un po’ prima, ma poi il contesto gara ti fa spostare come giusto che sia la concentrazione al terreno di gioco e a quello che ci aspetta come squadra. Dispiace per i due problemi muscolari avuti con Scrosta e Marchi, perchè gli altri due infortuni di De Pascali e di Boateng non erano preventivabili in nessun modo, indipendentemente dalla calibrazione del lavoro. Sono giocatori importanti per noi, per ogni squadra concedere quattro giocatori è importantissimo. Ci sono speranze di recuperarli in tempi mediamente brevi e sono cose sicuramente importanti per noi».

«La settimana – ha proseguito il mister, è scivolata via come le altre, indubbiamente ed è inutile negarlo le due sconfitte consecutive pesano, ma in questo momento l’avversario che abbiamo di fronte deve contare relativamente, perchè dobbiamo fare un determinato tipo di percorso. Serve un risultato positivo per ritrovare quelle serenità che si era creata e che poi è stata un pò minata da queste due sconfitte. Il Modena? Una squadra fortissima ed esperta che come spesso capita a quel tipo di gruppo e giocatori, ci mette un pò di più ad entrare in forma dal punto di vista di fisico e tecnico. All’inizio non saranno contenti del bottino ma non credo che siano in alcun modo preoccupati di questo. Hanno grande consapevolezza dei propri mezzi e di che tipo di campionato li attende».
La Tribuna Laterale Ovest dello Stadio “Recchioni”

Sarà Michele Di Cairano della sezione di Ariano Irpino a dirigere la sfida Fermana-Modena di oggi domenica alle ore 17:30. Doppio precedente per lui con la Fermana, sempre al “Bruno Recchioni”: il primo in Serie D stagione 2016-2017 con il successo 3-0 sulla Jesina, il secondo stagione 2019-2020 l’1-1 con il Piacenza in Serie C. Di Cairano sarà coadiuvato da Marco Belsanti di Bari e Mattia Politi di Lecce. Il quarto uomo sarà Gilberto Gregoris di Pescara.

Si ricorda che l’accesso allo stadio è consentito esclusivamente ai possessori di GREEN PASS (solo al di sopra dei 12 anni).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.