Progetto ‘Nastro Rosa’: la Lilt in prima linea nella cura del tumore al seno (VIDEO)

il camper della LILT continua il suo tour davanti agli ospedali di Modena e provincia a fare prevenzione. Martedi ha raccolto le donne che si sono prenotate per l’attività di screening e sensibilizzazione per la diagnosi del tumore al seno. Si tratta del primo di una serie di iniziative di LILT nell’ambito del progetto Nastro Rosa.

Presenti tra gli altri il Direttore Generale dell’AOU di Modena Claudio Vagnini, il Presidente di LILT Claudio Dugoni, gli oncologi, tra cui il dottor Gabriele Luppi.

LILT A MODENA
Un sostegno che vale davvero tanto: anche grazie alle firme 5 per mille, nel 2020 LILT accolto e accompagnato i pazienti e i famigliari del Centro Oncologico Modenese, della Radioterapia del Policlinico di Modena e del Day hospital dell’Ospedale di Pavullo con 3.100 ore di servizio
L’associazione, con il generoso apporto dei volontari della Delegazione del Frignano Romeo Francia, ha assicurato il trasporto gratuito alle cure (sia verso il Policlinico che l’Ospedale di Pavullo) di 35 pazienti percorrendo più di 18mila chilometri. Ha finanziato la formazione di giovani medici oncologi.
Casa Luce e Sorriso è cresciuta ancora, ed ha ospitato 15 pazienti e famigliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.