Dionisi: Con il centrocampo a tre siamo più equilibrati. Ma non mi aspettavo di vincere”

“Abbiamo raccolto qualcosa in più, quello che in altre partite ci era mancato. Oggi vanno elogiati tutti, anche quelli che sono subentrati. Dimentichiamo in fretta questo successo e pensiamo all’Empoli”

Dionisi a fine partita è raggiante ma usa toni pacati: “Frattesi? adesso con il centrocampo a tre può inserirsi di più. è più libero di farlo e infatti ha segnato due gol nelle ultime due. Come mi sento? Benissimo. Vorrei conoscere allegri per apprendere da lui, peccato sdtasera aver preso gol su palla inattiva, la forza delkla Juve si è vista, oggi siamo stati ripagati per le partite che ci erano girate male, oggi è andato tutto bene, non avrei detto di portare a casa i tre punti, nei festeggiamento ho preso una botta al collo, ma vado a casa felice. Avevamo lavorato con il centrocampo a due per dare continuità, poi conoscendo di più i giocatori ho visto che abbiamno degli ottimi esterni, il centrocampo a tre è il frutto di un equilibrio maggiore di squadra, a tre copriamo meglio il campo, è un’alternativa, oggi abbiamo scelto di giocare cosi anche perchè nella gara precedente avevamo fatto benee anche per le caratteristiche nostre e dell’avversario”. Parla della partita. ” la vittoria è bella e storica, direi che vale doppio, dobbiamo essere bravi a dimenticarla e a mettercella alle spalle, non possiamo pensarci tropp perchè domenica c’è una partita difficile, nel primo tempo abbiamo pagato la fisicità della Juve,k poi abbiamo trovato coraggio, bello il gol, nel secondo tempo ci siamo abbassati di squadra e ci siamo difesi un po’ più bassi e il risultato ci ha premiato anche di più rispetto a quello che avevamo fatto nelle partite precedenti. Mi è piciuto anche il secondo tempo, altre volte avevamo fatto meno bene, con questo sistema di gioco siamo stati bravi a difenderci e a ripartire uscnedo da situazioni di pressione della Juve, siamo stati bravi tutti, anche quelli che sono entrati, chi è entrato ha fatto bene, tutti hanno dato un contributo importante. Raspadori? ha qualità tecniche e forza nelle gambe, oggi è partito dall’esterno e q l’ho tolto perchè doveva fare troppe corse, è un giocatore forte e va messo nelle condizioni di esperimersi, si sa adattare ma non posso snaturare le sue carattertiche, perchè lui è un attaccante e deve giocare vicino alla porta, ma come dicevo è intelligente e sa adattarsi. Se è uscito è perchè doveva sacrificarsi troppo nella corsa dato che da quella parte trovava Cuadrado”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.