Modena 7 bellezze per una notte in testa da solo

Sette sono anche le vittorie consecutive della squadra di Tesser che espugna lo stadio Del Conero per 1-0. I gialloblu adesso aspettano il risultato di Imolese-Reggiana.

TABELLINO
ANCONA MATELICA-MODENA 0-1
Reti: 47′ pt Scarsella
Ancona Matelica (4-3-3): Avella; Tofanari (84′ Vrioni), Masetti, Iotti, Di Renzo; D’Eramo (68′ Delcarro), Gasperi (68′ Papa), Iannoni; Rolfini, Moretti, Sereni (68′ Faggioli). A disposizione: Canullo, Vitali, Bianconi, Delcarro, Sabattini, Faggioli, Vrioni, Papa, Maurizii, Noca. All. Colavitto
Modena (4-3-2-1): Gagno; Ciofani, Silvestri, Baroni, Azzi (88′ Bonfanti); Armellino, Gerli, Scarsella (88′ Maggioni); Mosti (71′ Duca), Tremolada (84′ Di Paola); Minesso (71′ Renzetti). A disposizione: Narciso, Ponsi, Maggioni, Renzetti, Duca, Di Paola, Castiglia, Rabiu, Bonfanti. All. Tesser
Arbitro: Virgilio di Trapani
Ammoniti: Rolfini, Tofanari, Baroni, Delcarro, Papa

CRONACA
Inizio a spron battuto dei padroni di casa che nei primi cinque minuti si conquistavano con Moretti una punizione dalla sinistra che D’Eramo alza sulla traversa. Subito dopo altra ghiotta occasione per i biancorossi con Rolfini che provava ad approfittare di un errore della retroguardia gialloblù e con Gagno fuori dai pali centrava un palo clamoroso nel boato dello stadio. La risposta modenese era sui piedi di Scarsella e Tremolada, che facevano la barba al palo. Sul fronte opposto molto attivo Moretti, che intorno alla mezz’ora provava a sbloccare il match con un colpo di testa e Gasperi al 36′. Nel recupero azione Mosti-Tremolada che prova la semirovesciata, Scarsella arriva per primo sulla palla, anticipa il portiere avversario e mette in gol.

Nella ripresa occasione per Sereni, che sfruttava un pasticcio di Silvestrima Gagno riusciva nuovamente a mantenere inviolata la sua porta con la collaborazione di Ciofani. Poi solo Modena che mancava il raddoppio con Armellino, poi con Scarsella (traversa su colpo di testa solo davanti al portiere) con Azzi che va via a Masetti e prova a battere Avella col sinistro. Il portiere è bravo a chiudere lo specchio, la palla però torna ad Azzi che serve Tremolada solo in area di rigore che calcia malissimo, ciccando completamente la sfera. Tesser attinge dalla panchina facendo entrare Di Paola, Duca, Renzetti e Maggioni per puntellare il centrocampo e la difesa, che nel finale rischia su alcune mischie. Sarebbe stata una beffa, dopo le molte occasioni create per raddoppiare. Finisce 1-0, settima vittoria su sette partite, primo posto in classifica, adesso la pressione è sulle spalle dei granata della Reggiana. domenica in campo a Imola.


(Moretti dell’Ancona Matelica e Baroni del Modena a confronto)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.