Giani: “Con gli attaccanti di palla alta stiamo risalendo la china” (VIDEO)

“Non possiamo e non vogliamo fermarci, abbiamo bisogno di tutti i punti possibili. Le vittorie sono importanti perchè oltre a confermare quello che facciamno in allenamento danno un sorriso in più al gruppo”. Cosi Andrea Giani in conferenza stampa prima della partenza per Cisterna. La sua squadra viene da sei vittorie consecutive (tre in Europa e tre in Superlega) ma non ci si può fermare. L’obiettivo è quello di archiviare la prima metà della stagione tra le prime quattro per poter giocare il quarto di finale di Coppa Italia ai primi gi gennaio con il vantaggio del fattore campo”. “La squadra sta bene – ha detto ancora – siamo reduci da un lungo periodo in cui abbiamo cambiato tante cose anche in allenamento per trovare la giusta forma e per esprimerci al meglio nelle partite. Ora non possiamo fermarci, abbiamo bisogno di punti per concludere nel miglior modo possibile il girone d’andata. Le vittorie sono sempre importanti, anche perché danno quel tocco di allegria e spirito in più che è decisivo. Calendario fitto? Giocheremo tanto, da questo punto di vista è importante avere un roster che ci permette di inserire più giocatori con continuità e con cambi per avere respiro e più soluzioni. Tommaso Rinaldi? A Cisterna ha più spazio, ha bisogno di giocare e ha il futuro nelle sue mani. Credo che ognuno di noi debba seguire la propria strada”.

La conferenza si è svolta presso la rinnovata sala hospitality del PalaPanini: oltre a coach Giani erano presenti il CEO di BlueRedGroup Marco Messori, il Dg di Modena Volley Andrea Sartoretti, e Salvatore Rossini.

Queste le parole di Marco Messori: “Da modenese, dico che qualsiasi azienda dovrebbe essere al fianco di Modena Volley. Credo che il nostro essere modenesi abbia contribuito a portare avanti questa partnership e il conseguente lavoro nella nuova area hospitality. E’ stato abbastanza semplice trovarsi con Modena Volley, ci siamo confrontati e abbiamo visto l’opportunità di ampliare questa sala portando inoltre sui questi stessi muri la storia di questa gloriosa società”.

“E’ stata una bella emozione entrare in questa sala – ha spiegato Salvatore Rossini – vedere certe foto e frasi mi hanno aperto ancora di più il cuore. Cosa è cambiato nelle ultime settimane? Dopo il ko in amichevole con Padova, abbiamo capito che era il momento di invertire la rotta e che stavamo seguendo una deriva che non ci piaceva. Già con la Lube però avevamo fatto passi in avanti nonostante la sconfitta. Le vittorie come dice Giani aiutano sempre, adesso non vogliamo perdere questo passo perché dobbiamo recuperare punti in classifica. Abbiamo forse subito le squadre meno blasonate e quindi dovremo essere bravi a rimanere lì con la testa e ad ottenere il massimo da ogni match restando sempre sul pezzo. E’ stato fondamentale anche aver ritrovato quel sorriso che ad inizio stagione è mancato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.