Il Modena vince a Imola (2-1) ed entra nella storia

9a vittoria consecutiva per la squadra di Tesser, che ribalta lo 0-1 del primo tempo con il nuovo entrato Bonfanti autore di una doppietta (e dire che era acciaccato!)
TABELLINO
IMOLESE-MODENA 1-2
Reti: 29′ Padovan, 80′ e 92′ Bonfanti
Imolese (4-3-3): Rossi; Lia, Angeli, Rinaldi, Liviero; A. Lombardi, Torrasi (67′ D’Alena), Benedetti; Padovan, De Sarlo, Turchetta. A disposizione: Melgrati, Vona, Boscolo Chio, Masella, La Vardera, L. Lombardi, Matarese, Palma, Belloni, Ballanti. All. Fontana
Modena (4-3-2-1): Gagno; Ponsi, Ciofani, Baroni, Azzi; Armellino (85′ Di Paola), Gerli, Scarsella; Duca (58′ Renzetti), Tremolada; Minesso (72′ Bonfanti). A disposizione: Narciso, Maggioni, Castiglia, Rabiu, Spaggiari. All. Tesser
Arbitro: Feliciani di Teramo
Ammoniti: Liviero, A. Lombardi, Angeli, Rossi, Scarsella

Il Modena è un treno in corsa che non conosce fermate. Oggi a Imola ha messo in fila la nona vittoria consecutiva, ha sbriciolato il record delle otto conquistate dalla ‘Longobarda’ di mister De Biasi nel 2000. Il Modena di Tesser ha un record che difficilmente potrà essere battuto in futuro ed è entrato di diritto nella storia del club. I tifosi l’hanno festeggiato all’uscita dallo stadio Galli di Imola facendo sentire i clacson delle auto, i giocatori nel chiuso dello spogliatoio dopo aver corso per il campo a prendersi gli applausi. Oggi è stato più difficile mettere insieme la nona, a dieci minuti dalla fine i gialli erano ancora sotto di una rete, si è temuto di non farcela, la paorta sembrava stregata, per i pali e le traverse colpite, le parate di Rossi, gli errori commessi davanti alla porta avversaria, sembrava proprio che il record stesse per infrangersi. Poi è entrato il ‘bomberino’ Bonfanti, uno di quei giovani che hanno portato fuori il Modena dalle secche quando i più vecchi non carburavano e poi si sono infortunati. Bonfanti, reduce da un infortunio e mandato in campo quasi per disperazione da mister Tesser, ha segnato una doppietta da attaccante vero: lui quando è davanti alla porta difficilmente sbaglia, lui la porta la inquadra, lui ha il senso innato del gol. se continua così può portare davvero in alto il Modena e prepararsi una carriera in una grande squadra. Ma adesso, per fortuna, gioca nel Modena e pensa solo al Modena: l’impressione è che oltre ad essere bravo sul campo, sia anche un bravo ragazzo fuori, con le idee chiare, che sa quello che vuole e fa di tutto per raggiungerlo.
La vittoria di oggi sull’Imolese è certamente meritata, al di là della sofferenza, nel primo tempo, fino alla mezz’ora, c’era una sola squadra in campo. Nella ripresa è uscito il carattere di questa squadra, la determinazione e la voglia di non mollare mai e di provarci fino all’ultimo. La classifica non ha subito variazioni, hanno vinto tutte e tre, ma quello del Modena è sicuramente il successo più importante. Ha detto mister Tesser e condividiamo: “sono più contento per aver vinto cosi, perchè un successo del genere può caricare ancora di più la squadra e dare maggiore fiducia nei propri mezzi”. Come non dargli ragione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.