In Consiglio Comunale la decima variazione di bilancio

Nella seduta di giovedì 16 dicembre anche il passaggio al Demanio dell’area che ospita il Comando dei vigili del fuoco. I cittadini possono seguire i lavori in streaming

Una Variazione di bilancio, la decima da inizio anno, e il completamento del passaggio al Demanio dell’area di strada Formigina che ospita il Comando provinciale dei vigili del fuoco rappresentano alcuni fra gli argomenti principali della seduta di giovedì 16 dicembre del Consiglio comunale di Modena. I lavori sono convocati nell’aula consiliare, come di consueto nel rispetto delle disposizioni sanitarie contro la diffusione del Coronavirus, ma con la possibilità per i consiglieri di partecipare alle attività anche da remoto, collegandosi in teleconferenza. I cittadini possono seguire in diretta streaming la seduta connettendosi al sito istituzionale dell’ente (www.comune.modena.it/il-governo-della-citta).

I lavori iniziano con l’appello, alle 15, seguito dalla votazione di cinque delibere. Oltre ai provvedimenti sulla ratifica, da parte dell’Assemblea, della decima Variazione di bilancio e sulla procedura per il passaggio allo Stato degli spazi di strada Formigina, le altre proposte riguardano l’analisi e la razionalizzazione delle partecipazioni societarie del Comune, la modifica della convenzione relativa al comparto Peep 63 “Cittanova 2” e la convenzione per il permesso di costruire convenzionato di un edificio bifamiliare nel comparto Peep 51 “Cognento”.

La seduta continua con la trattazione di quattro interrogazioni. Le istanze si concentrano sulla situazione delle sedi dei Quartieri (proposta dal Pd), sull’accoglienza degli studenti fuori sede (Pd), sui chiarimenti a tutela della salute e dell’attività sportiva (Sinistra per Modena) e sui lavori di ristrutturazione dell’ex cinema Cavour e l’avvio dell’attività di mensa per i poveri (Sinistra per Modena).

Infine, l’Assemblea ha in programma la discussione di cinque ordini del giorno, a partire da quello sugli interventi di edilizia scolastica connessi al Pnrr (presentato dal Pd). Le altre mozioni riguardano la “Comunicazione zero stereotipi” (Pd, Europa verde – Verdi, Modena civica e Sinistra per Modena), il monitoraggio del piano Modena zero-sei, anche tramite studi specifici (Movimento 5 stelle), il tema della qualità dell’aria e della salute in funzione dei comportamenti individuali e della responsabilità pubblica (Pd, Europa verde – Verdi, Modena civica e M5s) e la realizzazione dei patti collaborativi tra Comune e cittadini modenesi (Lega Modena, Fratelli d’Italia – Popolo della famiglia e Forza Italia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.