Modena, accoltellato per gelosia. Preso l’aggressore di via Bondigli

La squadra mobile ha già arrestato un 49enne per tentato omicidio aggravato dalla premeditazione. Il ferito trasportato a Baggiovara ora è fuori pericolo.

Si è avvalso della facoltà di non rispondere, ieri mattina, durante l’interrogatorio di garanzia il ghanese di 49 anni sottoposto a fermo dalla squadra mobile, giovedì sera con l’accusa di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione. L’uomo è accusato infatti di aver colpito con più fendenti il rivale in amore, un 41enne originario del Sudan.
Lo straniero, operaio e che vive da anni in città, in possesso di permesso di soggiorno resta in cella: il gip ha infatti convalidato il fermo dispondendo per l’uomo la misura cautelare in carcere, ravvisando il pericolo di fuga nonostante il ghanese sia stato trovato dalla polizia, dopo la feroce aggressione all’interno della propria abitazione. L’uomo negherebbe comunque di aver portato con sé il coltello giovedì mattina alle 8 quando, dopo aver sfondato la porta, si è scagliato contro la vittima colpendola con almeno tre fendenti ‘profondi’, inferti con violenza tra la schiena e il torace. Secondo le indagini della polizia, invece, lo straniero si sarebbe presentato a casa della ex, in via Bondigli, zona San Faustino, già con la lama nascosta addosso e probabilmente con l’intento di farla pagare al 41enne. Al momento l’arma non sarebbe stata trovata. Il movente del tentato omicidio sarebbe infatti di natura passionale: il ghanese avrebbe aggredito la vittima poiché la donna contesa, una connazionale di 43 anni, lo avrebbe lasciato proprio per intraprendere una relazione con la vittima.

i fatti

L’episodio risale appunto a giovedì mattina quando, secondo le indagini suffragate dalla testimonianza della donna contesa, il ghanese si sarebbe presentato a casa della stessa ex per poi sfondare la porta a calci. Una volta dentro, dopo un violento diverbio col rivale, il 49enne avrebbe estratto il coltello per poi colpirlo con ferocia almeno tre volte, lasciandolo con ferite profond ee altre superficiali. La vittima, trasportata d’urgenza in ospedale a Baggiovara, è stata poi sottoposta ad un delicato intervento chirurgico e ora è fuori pericolo. L’aggressore sarebbe quindi fuggito dall’appartamento seguito dalla vittima che, poco dopo, sanguinante si sarebbe accasciata al suolo nei pressi della fermata dell’ autobus in via Guarini. E’ stato un passante a chiamare i soccorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.