Drive through via minutara / Ausl: “Oggi disagi limitati”

È migliorata, nella giornata di oggi, spiega in una nota l’Ausl, la situazione nei Drive through della provincia di Modena. Le postazioni hanno chiuso l’attività nei normali orari, i disagi sono stati limitati alle prime ore del mattino.

In una nota stampa l’Ausl di Modena fa sapere che oggi la situazione relativa all’accesso all’Hub di via Minutara è migliorata, dopo alcuni accorgimenti relativi alla viabilità all’interno. Le critiche mosse dalla cittadinanza, costretta a ore in auto per arrivare al punto tamponi e il tam tam sollevato dalle cronache dei giornali non sono state accettate di buon grado dall’Azienda, che oggi risponde cosi.

E’ tassativamente vietato il libero accesso; non sarà eseguito tampone a chi si presenta senza convocazione.

l’esito positivo all’antigenico effettuato in farmacia o in altri laboratori accreditati è da considerarsi a tutti gli effetti una positività e il cittadino deve porsi in isolamento, senza necessità di eseguire un tampone presso il Drive through. questi cittadini riceveranno direttamente dall’Ausl la comunicazione per la compilazione del form dove indicare i propri contatti stretti conviventi.

Non corrisponde al vero la notizia che ieri vi fossero solo due operatori a effettuare i tamponi al Drive di via Minutara: le postazioni attive sono sempre state più numerose e l’Ausl ha sempre impiegato tutte le forze disponibili per smaltire i carichi di tamponi che, purtroppo, corrispondevano a un repentino innalzamento dei contagi. Le difficoltà legate al nuovo percorso delle auto, che ieri avevano contribuito a creare fraintendimenti, sono state risolte e già oggi il disagio sulla viabilità esterna è stato contenuto.

In attesa delle nuove indicazioni del CTS in merito a tamponi, isolamenti e quarantene, l’Azienda sanitaria sta dispiegando tutte le risorse disponibili, compreso personale aggiuntivo, per la presa in carico di tutte le necessità legate all’emergenza covid e alla vaccinazione ma, come sta avvenendo nel resto del paese, i numeri così alti rendono difficoltoso lo svolgimento di tutte le operazioni.

Consapevole dei disagi che potrebbero crearsi su alcuni fronti, l’Azienda, dopo la richiesta di personale aggiuntivo all’esercito, continua a lavorare per il reperimento di volontari per i punti vaccinali e i Drive through.

Si rinnova l’invito ai cittadini a non aggredire verbalmente o fisicamente gli operatori che, anche nella giornata di oggi, sono stati oggetto di ingiurie e offese che non sono in alcun modo giustificabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.