Superlega Volley / Solo due gare in programma. Il Covid blocca l’attività di Cisterna

In forse i quarti di finale della Coppa Italia del 16 gennaio. Oggi alle 18 Modena Volley in campo a Piacenza con tutti gli uomini a disposizione.

Seconda trasferta consecutiva nell’arco di tre giorni per Modena Volley che, dopo aver conquistato i tre punti pur soffrendo sul campo di Vibo Valentia, proverà a bissare il successo questo pomeriggio sul campo di Piacenza. Alle ore 18, in diretta su Rai Sport, andrà in scena il derby della via Emilia, con Modena che vede il secondo posto e ha bisogno dei tre punti, che vuole la tredicesima vittoria consecutiva tra campionato e Coppa Cev e che vuole vendicare la sconfitta dell’andata subita per mano di Lagumdzija e compagni. Le due squadre arrivano all’appuntamento in uno stato di forma completamene diverso, con Modena che vola sulle ali dell’entusiasmo (e con dodici vittorie consecutive) mentre Piacenza si lecca le ferite dopo la sconfitta contro Milano e, più in generale, un periodo in cui i risultati faticano ad arrivare. Piacenza però è una squadra piena di campioni ed allenata da un tecnico che sa come si vince come Bernardi, quindi per Modena sarà in ogni una gara molto complicata.

EX E PRECEDENTI Sono solo 7 i precedenti tra Modena e la “nuova” Piacenza, che hanno visto 5 vittorie canarine contro le 2 dei biancorossi. Ma se andiamo a valutare anche quelli contro la vecchia società piacentina, dobbiamo aggiungere altre 36 partite con 19 successi di Piacenza a fronte dei 17 modenesi. Ci saranno due ex in questa partita, entrambi centrali: Maxwell Philip Holt che ha giocato Modena dal 2016/17 al 2019/20 e Dragan Stankovic a Piacenza nel 2019/20.

SESTETTI. Modena ha recuperato tutti e, quindi, si presenterà anche a Piacenza con il sestetto titolare, ovvero quello che ha superato 3-1 Vibo, CON Bruno-Nimir in diagonale principale, Ngapeth-Leal in posto 4, Mazzone e Stankovic al centro con libero Rossini. Bernardi deciderà all’ultimo se schierare Holt, questo quindi il probabile sestetto: Brizard-Lagumdzija, Recine-Rossard (Russell), Cester-Holt (Caneschi) con libero Scanferla.

Arbitreranno la gara Cesare Stefano e Puecher, terzo arbitro è Pernpruner.

Sono solo due le partite che si disputeranno regolarmente oggi per la terza giornata del girone di ritorno della SuperLega: oltre a Piacenza Modena, rispetteranno il calendatio originale Allianz e Callipo Vibo Valentia di fronte alle ore 15,30 a Milano (diretta streaming volleyballworld.tv). Spostata al 16 febbraio Vero Volley Monza-Consar RCM Ravenna, mentre si giocherà il 2 marzo Verona Volley-Lube Civitanova. Rinviate a data da destinarsi Kioene Padova-Itas Trentino e Sir Safety Conad Perugia-Prisma Taranto.

Classifica: Perugia 41 (13-2); Lube 31 (10v-3p); Modena 31 ( 11-3); Trento 31 (10v-4p); Vero Volley Monza (8-7), Piacenza 21 (7-6); Milano 20 (7-6); Padova 17 (7v-7p); Cisterna 14 (4v-10p); Verona Volley 13 (5v-9p); Taranto 12 (3v-10p); Vibo Valentia 9 (3v-9p); Ravenna 2 (0v-12p).Prossimo turno (5ª di ritorno): Taranto-Verona; Vibo Valentia-Cisterna. Già disputate: Trento-Perugia 3-2; Piacenza-Monza 3-0. Rinviate: Lube-Milano e Modena-Ravenna.

La Top Volley Cisterna si iscrive all’elenco dei “pluri-positivi” al Covid 19 e sospende ogni tipo di attività agonistica: la squadra guidata dal coach modenese Fabio Soli e che ha in organico l’ex gialloblù Tommaso Rinaldi ha dovuto alzare bandiera bianca nella giornata di venerdì dopo i test di routine che hanno rilevato la positività di ben otto membrti del gruppo squadra, nella maggior parte asintomatici, ma comunque costretti ad isolamento fiduciario.Cisterna aveva già rinviato la gara del 6 gennaio contro Verona.Il numero dei “positivi” nella SuperLega inizia ad assumere proporzioni quasi imbarazzanti: Padova ha registrato proprio ieri il caso numero 13 e raggiunge così in vetta alla triste classifica la RCM Consar Ravenna che a quota 13 era già arrivata qualche giorno fa. Perugia è stata costretta al rinvio del match di oggi contro Taranto: tra gli umbri positivi Giannelli e Ricci, positività accertate dopo che la squadra aveva raggiunto Trento per il match con l’Itas. Non sorride nemmeno Verona che il giorno di San Silvestro aveva visto salire a nove i positivi dopo gli accertamenti su Asparuhov, Donati, Nikolic e Wounembaina. Sempre più in bilico i quarti di finale di Coppa italia in programma il 16 gennaio: probabile che si opti per una final eight con quarti, semifinali e finale in tre giornate consecutive a Bologna.La sola buona notizia arriva invece dalla Lube che era stata colpita nelle settimane scorse, ultimo in ordine di tempo Anzani: alcuni degli atleti sono tornati negativi, tra questi Ivan Zaytsev. La squadra potrà quindi disputare il match di Champions League in programma in Polonia la prossima settimana contro lo Zaksa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.