Torna il campionato, il Super Modena ospita la Fermana. Tesser: “Ripartiamo a tavoletta” (video)

Per accedere oggi pomeriggio allo stadio Braglia sarà obbligatorio avere il Green Pass Rafforzato (vaccinazione o guarigione) e indossare anche durante la partita la mascherina FFP2.

Un mese esatto dopo l’ultima partita disputata, ovvero dalla sfida casalinga vinta 2-1 con il Grosseto, il Modena è pronto a riprendere il proprio percorso interrotto lo scorso 22 dicembre per le festività natalizie e poi per l’emergenza Covid che ha colpito il calcio. si riprende per raggiungere l’obiettivo finale, la promozione in B, in un duello con la Reggiana, la squadra che divide il primo posto con i canarini. Al Braglia, oggi pomeriggio con fischio d’inizio alle ore 14.30, i canarini ospiteranno la Fermana di Giancarlo Riolfo, ex Carpi, nella quarta giornata del girone di ritorno. Come dopo ogni sosta, questa volta particolarmente lunga, gli interrogativi sono quelli della condizione atletica e di come la squadra avrà assorbito lo stop e di come si riprensenterà ai nastri di partenza. Il Modena ha lasciato il campionato con una serie incredibile di vittorie, aveva raggiunto uno standard elevatissimo di rendimento e di risultati: riuscirà a ripartire come se nulla fosse avvenuto? Alla vigilia il tecnico Tesser è stato categorico, sicuro di poter ritrovare da subito il suo Modena. “E’ stato un tempo lungo e insolito per una sosta invernale. Sarà una ripresa delicata per tutti, dovremo tenere alta la concentrazione e ripartire a mille all’ora schiacciando subito forte a tavoletta il pedale dell’acceleratore. Servirà ripartire con fiducia, umiltà e nel modo giusto dal punto di vista mentale, oltre a disputare una grande prova per ottenere il massimo. Guai a ricominciare lenti o a ritmi bassi, dobbiamo provare ad andare subito forte. In questo periodo i ragazzi hanno lavorato molto bene, sono stati bravi a non perdere la concentrazione e quindi speriamo di riuscire immediatamente ad entrare in partita al meglio sia fisicamente che mentalmente”. Sulla Ferma il tecnico si è espresso cosi: “Ha un’identità precisa. I marchigiani sono compatti, aggressivi e fisici, con alcune individualità di qualità in attacco e per questo mi aspetto un match impegnativo. Come dico sempre, però, dobbiamo pensare solo a noi stessi e a fare bene le nostre cose”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.