Il Modena mette in fila la 14a: 2-0 all’Entella e ora il derby!

VIRTUS ENTELLA-MODENA 0-2
Reti: 50′ rig. Minesso, 76′ Pergreffi
Virtus Entella (4-3-1-2): Borra; Coppolaro, Silvestre, Chiosa, Barlocco; Dessena (70′ Rada), Paolucci (81′ Lescano), Karic; Capello (59′ Schenetti); Magrassi (70′ Morosini), Merkaj. A disposizione: Paroni, Siaulys, Cleur, Sadiki, Rada, Pavic, Lipani, Meazzi, Morosini, Schenetti, Lescano, Morra. All. Volpe
Modena (4-3-2-1): Gagno; Ciofani (84′ Oukhadda), Piacentini, Pergreffi, Azzi; Scarsella (66′ Magnino), Gerli, Armellino; Tremolada (84′ Renzetti), Giovannini (73′ Mosti); Minesso (73′ Ponsi). A disposizione: Narciso, Spurio, Ingegneri, Oukhadda, Ponsi, Renzetti, Silvestri, Di Paola, Duca, Magnino, Mosti, Ogunseye. All. Tesser
Arbitro: Panettella di Gallarate
Ammoniti: Piacentini, Chiosa, Ciofani, Dessena, Coppolaro; espulsi: Volpe (mister Entella) e Coppolaro per somma di ammonizioni.

E’ arrivata la 14a per il Modena. Tante sono le vittorie consecutive inanellate dalla squadra gialloblù dopo quella sconfitta spartacque di Pontedera contro l’Aquila Montevarchi. Il Modena è diventato una macchina da guerra, un rullo compressore che schiaccia tutti gli avversari, sempre con il gioco e attraverso una condizione atletica strabiliante. Nemmeno la sosta di un mese ha arrugginito i meccanismi di una macchina che viaggia a ritmi altissimi e che non ha nessuna intenzione di fermarsi. In un altro campionato il Modena sarebbe primo con un ampio vantaggio, invece c’è la Reggiana che vince sempre e comunque non perde mai e che è rimasta l’unica a contendere il primo alla compagine di Tesser. Mercoledi, però, c’è lo scontro diretto e si vedrà davvero chi vale di più. Può succedere di tutto, perchè oltre a giocarsi tre punti che valgono doppio ci si gioca anche la supremazia territoriale di due province vicine divise solo da un fiume. Il derby del Secchia non sarà decisivo, ma qualcosa di importante potrà dirlo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.