Controlli antidroga dei carabinieri.

Questo fine settimana, i Carabinieri del Comando Provinciale di Modena, attraverso le sue articolazioni territoriali, hanno eseguito una serie di controlli nei luoghi più esposti a fenomeni di degrado urbano e spaccio di sostanze stupefacenti della provincia.
Nell’ambito di tali servizi, a Savignano sul Panaro (MO), i militari della locale Stazione hanno tratto in arresto un 23enne per detenzione ai fini di spaccio di hashish. Il giovane, appena si è reso conto di essere osservato dai Carabinieri si è stato alla fuga a piedi nelle campagne, tentando di disfarsi di un involucro contenente 15 dosi di hashish, venendo tuttavia raggiunto e bloccato dopo il breve inseguimento.
Anche la perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare e sequestrare altre 6 dosi della medesima sostanza.
L’uomo sarà condotto questa mattina davanti al Giudice per l’udienza con rito direttissimo.
Nella tarda serata, a Modena, all’interno del Parco Novisad, un 34enne controllato dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modena è stato trovato in possesso di oltre 10 grammi di hashish, quasi 400 euro in contanti e una bilancina di precisione; l’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Modena per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella nottata, un 24enne controllato nel quartiere Sacca di Modena, è stato trovato in possesso di 4 dosi di cocaina; anche lui è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica per detenzione ai fini si spaccio di sostanze stupefacenti.

Bastiglia (MO): Arrestato dai Carabinieri per lesioni personali aggravate.

E’ finita con l’intervento dei Carabinieri la lite scoppiata due giorni fa in un centro sportivo del paese.
Nella serata del 30 gennaio, un 45enne, per futili motivi, avrebbe innescato una discussione con un 62enne pensionato del luogo fino a minacciarlo con un coltello. La discussione era degenerata in aggressione, nel corso della quale il pensionato era rimasto ferito alla testa dalla lama del coltello.
I Carabinieri, allertati dalla Centrale Operativa 112, sono intervenuti tempestivamente per interrompere la lite per ricostruire la dinamica, traendo in arresto l’uomo per lesioni personali aggravate e recuperando il coltello utilizzato nell’ l’aggressione. Il 45enne è stato anche segnalato alla Procura della Repubblica per i reati di minaccia aggravata e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.