Conferito Il Premio di laurea in memoria di Andrea Gilioli a Rossella Lerose

Si è svolta, nell’Aula Magna “Giuseppe Dossetti” del Dipartimento di Giurisprudenza a Modena, la cerimonia di premiazione della Terza Edizione del Premio di Laurea “Andrea Gilioli”, attribuito ai migliori studenti che abbiano discusso tesi in diritto pubblico.

Il Comitato Scientifico ha assegnato quest’anno la borsa di studio da 750 euro alla Dottoressa Rossella Lerose.

La partecipazione al bando, indetto dall’Associazione Amici per Sempre di Andrea Gilioli APS e da Unimore, era consentita a coloro che si fossero laureati nell’A.A. 2019/20, iscritti in corso e con la votazione minima di 105/110, in materie afferenti al Diritto Pubblico (Diritto Costituzionale; Diritto Amministrativo; Diritto dell’Unione Europea; Diritto internazionale/delle organizzazioni internazionali; Diritto Tributario; Diritto dell’Informazione e delle Comunicazioni; Teoria dell’Interpretazione Costituzionale; Diritto Regionale; Diritto degli Enti Locali; Diritto Urbanistico e dell’Ambiente).

Il Comitato Scientifico, che ha attentamente esaminato le molte tesi ricevute, era composto dal Prof. Simone Scagliarini, delegato del Rettore, dal Prof. Elio Tavilla, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, dall’Avv. Maria Cristina Vaccari del Foro di Modena e da Giovanna Maria Venturelli, Presidente degli Amici per Sempre di Andrea Gilioli APS.

La vincitrice, Rossella Lerose, è nata a Reggio Emilia nel 1996 e vive a Castelnovo di Sotto (RE); attualmente è praticante avvocato del Foro di Reggio Emilia. È giunta alla prova finale con una media degli esami vicina al 29 e nell’ottobre del 2020 ha discusso con la Prof.ssa Maria Paola Guerra una tesi in Diritto Amministrativo I dal titolo Prevenzione della corruzione, lotta alla criminalità organizzata e appalti pubblici, ottenendo la lode.

Di seguito la motivazione:

La Dottoressa Lerose si è laureata con lode, nell’ottobre 2020, discutendo una tesi in Diritto Amministrativo I dal titolo “Prevenzione della corruzione, lotta alla criminalità organizzata e appalti pubblici – La documentazione antimafia”. Nonostante la complessità del tema scelto, la tesi è riuscita sia a ricostruire con abilità l’apparato normativo (in particolare il D.Lgs. n. 159/11 e la Legge n. 190/12) sia ad indagare le ragioni, anche economiche, che hanno portato alle soluzioni legislative vigenti. La documentazione antimafia, il sistema delle c.d. white list e la banca dati nazionale pongono del resto delicatissime questioni sul giusto equilibrio tra l’esigenza di prevenire l’infiltrazione mafiosa negli appalti pubblici e il rispetto dei diritti individuali, specie quello alla libera iniziativa imprenditoriale. La tesi merita inoltre di essere premiata per la bibliografia, nutrita di dottrina e giurisprudenza, e per l’ottimo italiano con cui è stata scritta. L’ineccepibile percorso universitario e l’iscrizione come praticante all’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia, infine, sono la premessa per affrontare con competenza e passione un brillante futuro professionale.

“Rinnoviamo la nostra gratitudine all’Associazione “Amici per sempre di Andrea Gilioli – commenta il Prof. Elio Tavilla, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza – perché ci dà l’opportunità di perpetuare il ricordo di Andrea, anche grazie a questo importante premio di laurea. Come di regola, quest’anno il comitato scientifico ha valutato molte tesi di valore, arrivando a premiare una studentessa molto meritevole che, ne sono certo, avrà modo di dimostrare le proprie doti professionali nel corso della carriera che si prepara ad affrontare.”

“Dopo la sua prematura scomparsa quattro anni fa, sono lieta di poter ricordare mio figlio Andrea Gilioli – ha dichiarato la Presidente degli Amici per Sempre, Giovanna Maria Venturelli – premiando gli studenti che, come lui, sono appassionati di Diritto Pubblico.
La vincitrice è una studentessa seria e preparata, che ha appena concluso un percorso di studi encomiabile e quindi merita certamente il nostro riconoscimento. È peraltro già stato pubblicato, con scadenza il prossimo 28 aprile, il bando per la quarta edizione del Premio, ormai diventato un appuntamento fisso per i più bravi studenti modenesi di Giurisprudenza”.

Andrea Gilioli era nato a Sassuolo il 7 luglio 1992 ed ha vissuto tutta la vita a Corlo, piccola frazione del Comune di Formigine. Dopo la maturità, conseguita al Liceo Scientifico Alessandro Tassoni di Modena, si era iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza dell’UNIMORE, divenendo presto uno dei suoi migliori studenti. Nel marzo 2017 si era laureato con lode discutendo una tesi in Diritto Amministrativo I dal titolo Le società strumentali degli enti locali – Il caso di Sassuolo Gestioni Patrimoniali s.r.l. Terminati gli studi, aveva intrapreso la pratica forense, sempre nel settore amministrativo. Giornalista pubblicista fin dal 2014, si era anche dedicato, durante tutto il ciclo di studi, alla redazione di articoli sulla Gazzetta di Modena e Sassuolo Oggi, divenendo contitolare della Breezy Production. Purtroppo, la sera del 30 gennaio 2018 un malore tuttora sconosciuto, mentre lavorava, l’ha portato via improvvisamente. Dallo sconcerto per la sua perdita, il successivo 25 maggio è nata l’Associazione di Promozione Sociale Amici per Sempre di Andrea Gilioli. Essa raduna i genitori, i parenti, gli amici e tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, affinché dal dolore possa nascere il bene. Per questo, il motto della società – e prima di Andrea vivo – è “per aspera ad astra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.