Leclerc e Sainz davanti alla nuova Ferrari F1: “Mamma mia, è bellissima”

Oggi on line alle 14 la F1-75 toglie i veli

La nuova Ferrari F1-75, la monoposto numero 68 prodotta dalla casa di Maranello, deve il “75” del nome all’anniversario che quest’anno celebra l’azienda: Il 12 marzo 1947 Enzo Ferrari accese infatti per la prima volta il motore della 125 S. Come ogni anno l’immagine della “nuova Ferrari” dovrebbe rimanere top secret fino alla presentazione ufficiale, ma la fotografia del nuovo gioiello di casa Ferrari è già spuntata su qualche sito specializzato. Anche l’ex pilota della Ferrari Fernando Alonso ha pubblicato la foto sul suo account di Facebook. Le reazioni dei piloti. “Dov’è, dov’è? Eccola, mamma mia…” L’emozione e la curiosità sui volti di Charles Leclerc e Carlos Sainz è l’effetto cercato dalla Ferrari, con un post su Instagram, e così aumenta l’attesa nei fan per vedere la F1-75. “Questo mi piace”, “questo è incredibile”, i due piloti parlano poco ma sembrano essere entusiasti della nuova Ferrari.I fan: bella, ma deve essere veloce. Sono stati in tanti i tifosi della “Rossa” sui social che hanno commentato l’arrivo del nuovo bolide del Cavallino Rampante, e il concetto più espresso rimane sempre quello di ogni anno prima dell’inizio della stagione iridata: “Bella o brutta, l’impoirtante è che riesca a vincere”.La vettura sarà presentata ufficialmente oggi online alle 14.Le parole di Binotto. «La F1-75 è una vettura completamente nuova. Con questa macchina si completa un percorso che abbiamo iniziato insieme un paio di anni fa, lavorando da ‘squadra’, unita e determinata”, ha detto qualche giorni fa il team principal Mattia Binotto.”Quella di quest’anno è forse una delle Ferrari più attese viste le novità regolamentari e tutte le aspettative riposte. L’obiettivo primario è tornare a vincere un Gran Premio, cosa che non accade alla Rossa dal 22 settembre 2019, e magari come sperano tutti i suoi tifosi anche a tornare competere ad armi pari con Mercedes e Red Bull per il titolo Mondiale”. La sfida iridata è già iniziata…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.