Tesser: “Non era facile essere lucidi, bravi tutti e non guarderò la Reggiana”

Tesser dopo Modena-Montevarchi elogia la sua squadra per aver affrontato con la giusta concentrazione e il piglio una partita non facile, ‘come lo saranno tutte in questo girone di ritorno’. “Oggi l’abbiamo sbloccata dopo aver giocato ad una metà campo sola e meritavamo anche il raddoppio. Una lunga fase del match nella quale la palla girava veloce e abbiamo costruito alcune occasioni da gol e nella quale ci sono mancate solo le reti che avremmo potuto segnare. Negli ultimi 10′ del primo tempo loro ci hanno messo in difficoltà perchè hanno cambiato sistema di gioco, negli spogliatoio abbiamo messo a posto le cose e si è visto. Nella ripresa abbiamo fatto come contro il Cesena, cioè abbiamo controllato, senza però rinunciare alle ripartenze, tanto che sono arrivate altre occasioni. Ad inizio ripresa – spiega – abbiamo avuto tante occasioni; per il resto del secondo tempo siamo stati bravi a controllare e a ripartire, così è arrivato il raddoppio; i miei ragazzi sono stati bravi ad interpretare la partita, io rispetto il Montevarchi e non so dove sia in classifica ma sono queste le partite più complicate, siamo stati bravi dopo Lucca a tenere la testa sul manubrio, abbiamo fatto quello che avevo chiesto alla vigilia, ovvero di manovrare di più e meglio dalla metà campo in su; con la Viterbese sarà difficile, ha una squadra valida, da domani ci penseremo, cercheremo di fare la nostra partita; oggi Ogunseye è stato molto bravo, bene anche Magnino e Oukkadda che ha dato una bella spinta, giocavamo con due esterni offensivi, Magnino e Oukkadda hanno alzato il livello della squadra, hanno fatto bene. La difesa? E’ importante tenere la porta inviolata ma non credo che tutto si deciderà all’ultima giornata, qualcuno potrebbe perdere qualche punticino, a tre o quattro dalla fine prevedo grande battaglia. Se guarderò domani la Reggiana? No, io penso in casa mia, devo preparare la partita con la Viterbese, non guardo agli avversari, ma non perchè li snobbo, ma perchè questa è una mia abitudine che mi porto dietro da quando faccio l’allenatore”. Dunque, Modena migliore rispetto a Lucca, anche se la squadra ha avuto solo 72 ore per recuperare le energie psicofisiche. “A Lucca avevamo fatto più fatica – rileva – invece oggi siamo rimasti più alti, e vi assicuro che giocando ogni tre giorni non è facile mantenere la lucidità, perché il recupero delle energie nervose in 72 ore è tutt’altro che scontato”.

Oukkadda: “E’ andata molto bene per il risultato, sono soddisfatto della mia prestazione, adesso la testa è già a Viterbo. Ringrazio i tifosi che ci danno una spinta incredibile, li aspettiamo ad ogni partita. Il mister ci mette nelle condizioni di far bene, chiunque viene chiamato in causa dà il suo controbuto. Da qui alla fine saranno tutte partite diffiicli, troveremo una Viterbese aggressiva, come è stato il Montevarchi. Sarà una partita simile a quella di Lucca, dobbiamo andare con la testa giusta, se lo faremo, sono sicuro che arriveranno i tre punti. Ringrazio tutti quelli che mi hanno fatto i complimenti, ma io devo solo pensare a fare bene da qui alla fine del campionato”.

Luca Magnino. “Abbiamo approcciato bene la partita, abbiamo creato 5-6 occasioni per andare in vantaggio e raddoppiare, ci siamo allungati negli ultimi dieci minuti del primo tempo, ma nella ripresa abbiamo avuto altre occasioni; potevamo chiuderla prima, abbiamo dovuto correre e difendere ma siamo stati bravi a portare a casa i tre punti. Sapevo di cosa aveva bisogno il mister, la squadra è collaudata, mi sono trovato bene, la squadra mi ha fatto entrare nel migliore dei modi nel gruppo. C’era un po’ di rammarico per non aver vinto a Lucca ma eravamo caricati al punto giusto e abbiamo preso tre punti che ci rimettono da soli in testa alla classifica. Quando giochi fuori casa è più difficile, dobbiamo mettere in campo grande determinazione. A Viterbo sarà difficile come quella di Lucca, toccherà a noi metterla sul binario giusto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.