Tesser: “Lasciate stare gli attaccanti, non si può creare tensione” (video)

Il tecnico del Modena risponde alle critiche sul reparto offensivo arrivate dopo le ultime partite. “Le punte stanno facendo un ottimo lavoro, anche se la pensate diversamente, noi scendiamo comunque in campo”.

Mister Attilio Tesser dal ritiro di Teramo alla vigilia del match infrasettimanale racconta come la squadra stia vivendo con grande entusiasmo e carica l’attesa per questo turno di campionato. Lo spirito è alto e anche la condizione fisica è buona, al di là della stanchezza per le partite ravvicinate che si giocano ogni tre giorni.

“Il morale è decisamente buono – fa sapere – stiamo facendo un percorso importante e vogliamo continuare al di là delle difficoltà che potremo avere. A Viterbo abbiamo vinto su un campo difficile, ma adesso pensiamo solo aL Teramo”. Parla dell’attacco che difende a spada tratta anche se ultimamente la squadra fatica a finalizzare. “Abbiamo vinto 17 partite su 19, non vedo cose negative. Se dovete vedere per forza delle cose negative, non state facendo il bene del Modena. Lasciate stare gli attaccanti, stanno facendo il loro lavoro, e a me va bene così. Se volete creare della tensione a poche ore dalla partita fate pure, noi scendiamo in campo lo stesso”. Tesser annuncia un piccolo turn over per dare risposo a qualcuno dei più stanchi. “Pergreffi gioca ancora, non vogliamo rischiare Silvestri che è un po’ affaticato. Per quanto riguarda l’attacco, rientrerà sicuramente Minesso, l’altro lo devo decidere. Dietro Ogunseye ci vogliono punte veloci, che devono andare in area di rigore. Guardo anche il momento di condizione della squadra e l’avversario. Azzi? Sto pensando di farlo rifiatare, non perché stia facendo male. Prima di rinunciare a lui però ci penso perché può decidere il match con una giocata. Ha mostrato un po’ meno di lucidità nelle ultime uscite, ma sta facendo comunque bene. Il ragazzo sa di non essere al top, ma è motivato come tutti gli altri. Oukhadda potrebbe tornare titolare, dipende se giocherà Azzi a sinistra, anche se ha fatto molto bene con il Montevarchi. Il Teramo gioca in modo particolare e forse ci vorrà un po’ di gamba sulle fasce. Per quanto riguarda Longo, sono contento di quello che sta facendo da quando è con noi, a Viterbo è uscito perché era stanco. Forse verrà impiegato in un altro momento. Ha bisogno però di giocare per trovare fiducia, che sarà fondamentale da qui alla fine“.
Parla del Teramo, squadra da non sottovalutare- “E’ una buona squadra, crea tantissimo e concede molto dietro. Ha vinto a Viterbo in rimonta, e ha ripreso anche il Gubbio. Sta facendo bene in casa, gli abruzzesi sono molto bravi in mezzo al campo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.