Tesser: “Con la Vis è importante, ma non decisiva”

Il tecnico del Modena ha parlato alla vigilia della trasferta di Pesaro

“A Pesaro conterà moltissimo l’aspetto mentale, serve avere dentro di sé una cattiveria feroce. La Vis Pesaro? E’ una squadra aggressiva, che non ti fa giocare. Ha un’identità importante, con i centrocampisti centrali che tendono a diventare ali. Dovremo essere bravi a non cadere nella loro trappola”. Così ha presentato il match di sabato con la Vis Pesaro il tecnico dei gialloblu attilio Tesser,che ha parlato del clima che si respira a poco più di un mese dalla fine della stagione “Una trasferta importante. Perché i punti a disposizione sono sempre di meno. E’ importante perché dobbiamo continuare a far bene e ad avere risultati positivi. Dobbiamo pensare in casa nostro e non occuparci del risultato degli altri. Ormai il traguardo si avvicina. Troppo Azzi centrici? E’ stata una risorsa straordinaria, in tutti i ruoli che ha fatto. Giocatori come lui non ne abbiamo. Perdiamo un giocatore importante, ma non ci dobbiamo fasciare la testa. Come allenatore ho il dovere di valutare tutti gli aspetti. Silvestri? Stanno tutti bene, lui rientra e giocherà. Anche Ogunseye è tornato a disposizione. Bonfanti? Preferisco metterlo dentro a gara in corso. E’ ancora un po’ pesante, ma quella mezz’ora col Siena gli ha fatto bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.