Prezzi di carburate troppo alti, sanzionati sei distributori

Sei distributori di carburante sono stati sanzionati a Modena per 6mila euro complessivi dalla polizia locale.

A farlo sapere è il Comune di Modena che sottolinea come i sei distributori applicassero ai clienti un prezzo del carburante più alto di quello dichiarato al ministero dello Sviluppo economico, violando così la normativa sulla trasparenza.

Il controllo è scattato venerdì scorso, l’11 marzo, da parte del nucleo antievasione tributi. Gli operatori del comando di via Galilei hanno compiuto controlli a campione su 35 dei 71 distributori di carburante: un distributore pubblicizzava e vendeva il metano a 3,358 euro, mentre la comunicazione al Mise risultava a 2,368 euro: quindi il 41 per cento in meno. Un altro distributore commercializzava la benzina self service alla pompa a 2,149 euro, un euro in più della tariffa pubblicizzata al Mise (1,149 euro). Ciascuno dei distributori che presentavano questa irregolarità riceverà un verbale da 1.032 euro, per un totale perciò di 6.192 euro.
Dagli accertamenti, inoltre, è emerso che in tre impianti era oscurata con nastro adesivo nero la terza cifra decimale dei tabelloni dei prezzi collocati a margine della strada e visibili dagli automobilisti. In due circostanze la terza cifra “nascosta” era un 9 e in un’altra un 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.