La riabilitazione delle demenze, venerdì un convegno alla Fondazione M. Biagi

Come assistere le persone con demenza e le loro famiglie. Ospite d’eccezione Laura N. Gitlin, ricercatrice, preside ed illustre professoressa della ‘Drexel University College of Nursing and Health Professions’ di Philadelphia

Si terrà venerdì 8 aprile – dalle 8.30 alle 13 presso l’Auditorium della Fondazione ‘Marco Biagi’ di Modena – la conferenza intitolata ‘La riabilitazione delle demenze: dalla ricerca al mondo reale’ organizzata dal Centro Disturbi Cognitivi e Demenze dell’Azienda USL di Modena. L’evento formativo – indirizzato a medici, professionisti sanitari e principali stakeholders della rete assistenziale territoriale – si focalizzerà in particolare sulla riabilitazione delle persone con demenza e delle loro famiglie. La mattinata di lavori affronterà le best-practices, i percorsi sul territorio, l’attuale panorama degli interventi riabilitativi descritti in letteratura, con particolare focus sulla Terapia Occupazionale, erogata pionieristicamente dai Centri Disturbi Cognitivi e Demenze di Modena.

Ospite d’eccezione della conferenza sarà Laura N. Gitlin, ricercatrice, preside ed illustre professoressa della ‘Drexel University College of Nursing and Health Professions’ di Philadelphia, riconosciuta a livello internazionale per le sue ricerche sullo sviluppo, la valutazione e l’implementazione di nuovi interventi domestici e comunitari che migliorano la qualità della vita delle persone con demenza e dei loro caregiver familiari.

“Erogando interventi a sostegno della domiciliarità la nostra azienda si pone all’avanguardia nella cura delle demenze, assestandosi a standard di cura internazionali – dichiara Andrea Fabbo,Direttore di Geriatria-Disturbi Cognitivi e Demenze del Dipartimento Cure Primarie Azienda USL di Modena -. Grazie alla presenza di una equipe specializzata, dal geriatra allo psicologo fino all’infermiere e ora a terapisti occupazionali possiamo infatti svolgere una presa in carico multi disciplinare. La Terapia Occupazionale è una disciplina riabilitativa che può migliorare la qualità della vita delle persone con demenza e che sposta il senso della nostra cura dalla malattia alla persona con demenza, tenendo anche conto delle serie sfide che vivono quotidianamente i loro familiari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.