Domenica 1 maggio al Museo Civico e alla Terramara

Museo e parco archeologico sono aperti con ingresso gratuito. Entrambi hanno appena ottenuto l’accreditamento regionale al Sistema museale nazionale.

Domenica 1 maggio, il Museo civico di Modena e il Parco archeologico della Terramara di Montale sono aperti al pubblico per tutta la giornata con ingresso gratuito, in occasione della festività. Al Museo civico, oltre alle sale espositive, sono visitabili la mostra “Primordi”, la Gipsoteca Graziosi e il Lapidario romano. Alla Terramara, le visite sono dedicate alla fusione del bronzo e si concludono con un laboratorio per bambini e ragazzi.

Sia il Museo civico di Modena sia il Parco della Terramara di Montale, insieme al Museo della Figurina, sono stati accreditati nei giorni scorsi dalla Regione Emilia Romagna al Sistema museale nazionale, che punta a mettere in rete gli oltre cinquemila musei e luoghi della cultura italiani che hanno raggiunto i Livelli uniformi di qualità, con l’obiettivo di migliorarne la fruizione e l’accessibilità.

Domenica 1 maggio, il Museo civico sarà aperto con orario festivo, dalle 10 alle 19: Nelle sale espositive, al terzo piano di Palazzo dei Musei, si potrà visitare anche la mostra “Primordi. La riscoperta della raccolta del Paleolitico francese del Museo civico”. Aperti anche la Gipsoteca Graziosi, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, e il Lapidario romano, dalle 9.30 alle 19.30.

Al Parco archeologico della Terramara di Montale, torna l’affascinante appuntamento con la fusione del bronzo, con visite tematiche guidate dagli archeologi e un laboratorio di sbalzo su lamina di rame per bambini e ragazzi. Come ogni prima domenica del mese, l’ingresso al Parco sarà gratuito.

La visita dedicata alla “Metallurgia del bronzo” sarà condotta dagli esperti de Il Tre di Spade Federico Scacchetti, Luca Pellegrini, Andrea La Torre e Claudio Cavazzuti che presenteranno anche i risultati delle ricerche sui materiali in bronzo rinvenuti nelle terramare. Spettacolari dimostrazioni di fusione e lavorazione del bronzo accompagnano l’esposizione dell’intero processo produttivo della lega metallica con cui, anche nel villaggio di Montale, venivano realizzati armi, utensili e oggetti d’ornamento.

Alle dimostrazioni di archeologia sperimentale, si abbina un coinvolgente laboratorio per bambini di sbalzo su lamina in rame, per decorare le armature dei guerrieri. Il laboratorio, consigliato dai 6 ai 13 anni, si svolgerà al termine di ogni vista guidata.

In caso di forte maltempo l’iniziativa potrebbe subire variazioni.

Il Parco è aperto dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30 (ultimi ingressi alle 11.45 e alle 17.30). Le visite sono guidate, con partenza ogni 45 minuti dalle 9.30.

Per informazioni e prenotazioni: 335 8136948 (dalle 9 alle 13, dal lunedì al venerdì); 059 532020 (negli orari di apertura del Parco); mail: museo@parcomontale.it (assicurandosi di ricevere conferma per le prenotazioni); app ioPrenoto.

Il programma completo delle iniziative si trova sul sito del Parco (www.parcomontale.it). Per rimanere aggiornati sulle iniziative: FB e IG parcomontale

Il Parco della Terramara di Montale è aperto tutte le domeniche e i festivi fino al 19 giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.