Serie C / Play off nazionali / C’è Feralpi-Reggiana

Sorteggiati in Lega gli accoppiamenti del secondo turno. Entrano in gioco le seconde classificate. La Reggiana trova la Feralpi. Delle squadre del girone B (quello del Modena) solo la Virtus Entella supera il turno. Si comincia martedi 17 maggio

Questo il tabellone completo del secondo turno dei playoff nazionali: Virtus Entella-Francavilla-Palermo, Monopoli-Catanzaro, Padova-Juventus Under 23, Feralpisalò-Reggiana. Come si può notare, entreranno in gioco anche le seconde classificate nei propri gironi di appartenenza: Padova (Girone A), Reggiana (Girone B) e Catanzaro (Girone C). Queste tre, insieme al Palermo, avranno il vantaggio di disputare il ritorno in casa e di accedere al prossimo turno con due risultati su tre al termine della doppia sfida.

Ma gli accoppiamenti sono andati avanti fino alla finale. Il secondo sorteggio è stato effettuato senza vincoli legati a squadre testa di serie: il semplice ordine di estrazione (casuale) ha definito le possibili semifinali e la successione casa-trasferta delle partite. Cosa ne è venuto fuori?

La vincente di Monopoli-Catanzaro sfiderà quella tra Padova e Juventus Under 23. Chi trionferà tra Feralpisalò e Reggiana, andrà invece ad incontrare la vincente di Virtus Entella-Palermo. La “sorte” ha deciso, inoltre, che le due squadre che avranno la meglio nelle rispettive partite, Padova-Juventus Under 23 e Virtus Entella-Palermo, giocheranno la gara di ritorno delle semifinali e della finale in casa.

Le partite del secondo turno Nazionale, inizieranno martedì 17 maggio con le gare d’andata, mentre sabato 21 maggio sono previsti i ritorni. Le semifinali si giocheranno invece il 25 maggio (andata) e il 29 maggio (ritorno). Intanto, sono stati diramati anche gli orari del doppio confronto tra Virtus Entella e Palermo: si giocherà al Comunale di Chiavari alle 20:30 (martedì) mentre il ritorno al Renzo Barbera sarà alle 18 (sabato).
Semifinali col Var e senza teste di serie

Dalle semifinali la grande novità consiste nell’introduzione del Var, ma non è tutto. Non sarà più considerato il criterio della “testa di serie”. In caso di pareggio, infatti, non si qualificherà chi vanterà il miglior piazzamento in classifica al termine della stagione regolare ma si disputeranno supplementari e poi eventualmente i calci di rigore. Non c’è la regola del gol in trasferta. Facciamo un esempio pratico: Se in un’eventuale semifinale il doppio confronto (tra andata e ritorno) dovesse terminare sul 3-3, si andrebbe ai supplementari. Le squadre, giocheranno, in questo modo, assolutamente alla pari senza vincoli di classifica. L’avversaria del Palermo in un’eventuale semifinale, in conclusione, uscirà quindi dal match tra Feralpisalò e Reggiana, con la squadra allenata da Aimo Diana (ex rosanero) assoluta favorita ai quarti di finale in virtù del miglior piazzamento in classifica. Esattamente ciò che vale per i ragazzi di Baldini dall’altro lato del tabellone contro il club genovese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.