LIVE / Sassuolo-Milan 0-3 (finale)

Il diciannovesimo scudetto del club rossonero arriva dopo 11 anni. Dal 7 maggio 2011 al 22 maggio 2022, adesso il Milan ha agganciato l’Inter nel conteggio degli scudetti, negando la seconda stella ai cugini

Finisce al Mapei, il Milan vince 3-0 sul Sassuolo e conquista il suo 19° scudetto
A Milano Inter batte Sampdoria 3-0

45′ Siamo alle battute finali, pochi secondi al 90′, due di recupero

33′ Sostituzioni dalle due panchina. Esce Ferrari entra Peluso che è ai saluti, cambio anche fra i pali. Standing ovation per Pioli, l’allenatore del Milan si lascia trasportare: pugni al cielo anche per lui, inizia la festa, Pioli inserisce Florenzi, a lasciargli il posto è Saelemaekers. Dentro anche Romagnoli al posto di Tomori. Nel Sassuolo fuori Ferrari, entra Peluso, anche per lui come per Magnanelli si tratta dell’ultima partita in neroverde. Esce anche Consigli, che lascia il posto a Satalino.

31′ Colpo di testa di Ibra e palla in gol, ma c’era un fuorigioco di Leao, gol annullato

27′ Esce Giroud entra Ibra, fuori anche Krunic. tributo a Giroud, che ha cambiato la storia di questo campionato coi suoi gol pesanti. Esce anche Krunic. Dentro Brahim Diaz e Ibrahimovic

Fuori Berardi per problemi all’adduttore, dentro Defrel, tra poco in campo Ibra
23′ s.t. Sassuolo-Milan 0-3, gioca sul velluto il Milan

19′ Palla recuperata dal Milan e ripartenza con Giroud che prova a servire Leao in mezzo all’area ma il suo tentativo di assist viene intercettato. Il francese guadagna “solo” un corner

13′ Dionisi sostituisce Frattesi inserendo Traoré

7′ Rinvio lungo di Maignan raccolto da Saelemaekers e circolazione palla del Milan, azione interrotta da un fallo di Kyriakopoulos punito con il giallo. A Milano segna Correa, 2-0 per l’Inter

4′ Sassuolo in avanti, Berardi prova la soluzione a giro di sinistro dal limite dell’area ma il pallone termina largo. A Milano segna Perisic ottavo gol in campionato e porta in vantaggio l’Inter

Iniziato il secondo tempo al Mapei

Squadre che rientrano in campo: due cambi per parte. Escono i due numeri 8, Tonali e Maxime Lopez, entrambi ammoniti. Al loro posto Bennacer e Magnanelli, a cui viene affidata la fascia da capitano in quella che resterà la sua ultima partita

Finisce il primo tempo al Mapei con il Milan avanti 3-0, reti di Giroud (doppietta) e Kessie. Il Milan a 45′ dallo scudetto. A Milano Inter-Sampdoria 3-0. Dopo un primo quarto d’ora ricco di occasioni (sciupate), i rossoneri trovano il vantaggio con Giroud servito da Leao, al 17′. Al 32′ il copione si ripete e arriva il raddoppio. Pochi minuti dopo Kessié arrotonda

45’+3′: tre di recupero

42′ Grande parata di Maignan che salva la propria porta, testa di Scamacca. A seguire l’intervento di Krunic che si immola respingendo di testa un destro secco dello stesso Scamacca

39′ Tiro di Leao, para Consigli

37′ Ammonito Maxime Lopez

36′ Terzo gol del Milan con Kessie. Milan più vicino allo scudetto, assist ancora di Leao
Sassuolo-Milan 0-3

32′ Giroud raddoppia per il Milan raccoglie al centro area un assist di Leao

31′ Tiro di Berardi, di sinistro, in diagonale, fuori

30′ Berardi su punizione, testa di Ayhan, palla alta

25′ Time out. Giornata molto calda, le squadre vanno a rinfrescarsi

22′ Milan vicino al raddoppio con Tonali, devia Consigli in angolo

17’sassuolo-Milan 0-1. Leoa mette in mezzo dalla sinistra, rasoterra, tiro di Girou che mette in gol, tiro non forte che passa sotto le gambe di Consigli. Decimo gol in campionato per Giroud, quarto assist di Leao nelle ultime sei partite. Leao che recupera palla a centrocampo e si invola trovando un assist per il francese che calcia trovando un doppio tunnel. Palla tra le gambe di Ferrari e Consigli, è lo 0-1

12′ Stiamo assistendo a un vero e proprio assedio: Leao calcia dal vertice di sinistra dell’area di rigore del Sassuolo ma la sua conclusione è centrale. Consigli para in due tempi

9′ Milan dominatore della prima parte di gara, la pressione dei rossoneri mette in crisi la squadra di Dionisi. Questa volta è Saelemaekers che punta la porta di Consigli ma il portiere del Sassuolo gli chiude lo specchio

8′ Altra occasione da gol per il Milan, Lopez di coscia devia dalla linea di porta. Avvio fortissimo del Milan, palle gol a ripetizione. La terza occasione in tre minuti: deviazione di petto di Tomori nei pressi della porta di Consigli e deviazione di coscia sulla linea di porta da parte di un difensore del Sassuolo

6′ Giroud di testa su angolo vicino al gol, devia Consigli

4′ Primo attacco del Sassuolo con Kyriakopoulos che guadagna il fondo sulla fascia sinistra e cerca Scamacca in mezzo all’area ma Maignan fa suo il pallone in presa alta

1′. Sono partiti a San Siro e al Mapei. Massima contemporaneità. Primo possesso del Milan, con Theo Hernandez che prova subito un’incursione sulla sinistra e dopo 20 secondi guadagna un corner.

Il gruppo squadra del Milan ha chiamato Maignan per l’abbraccio. Ibrahimovic dalla panchina aspetta a sedersi per dare le ultime dritte ai titolari

Scambio di gagliardetti e “palla o campo”. Il Milan gioca con la divisa bianca da trasferta mentre i padroni di casa indossano quella classica, neroverde

Classico saluto tra i giocatori delle due squadre che sfilano a centrocampo scambiandosi un cinque, mentre i due capitani, Calabria e Ferrari, raggiungono Doveri a centrocampo

12′ all’inizio delle partite.
Carnevali: “Prematuro parlare di mercato”
L’amministratore delegato del Sassuolo ha parlato nel pre-partita toccando anche temi di mercato: “I nostri gioielli per il momento ce li teniamo stretti, se non ci sono delle opportunità importanti è tutto prematuro per parlarne. Marotta? Siamo amici, non c’è nulla da nascondere. Ma tutti vogliamo portare a casa il miglior risultato possibile”.
San Siro e Mapei esauriti in ogni ordine di posti. Tra pochi minuti inizia la lotta scudetto.
Formazioni ufficiali

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Muldur, Ayhan, Ferrari, Kyriakopoulos; Matheus Henrique, Maxime Lopez, Frattesi; Berardi, Scamacca, Raspadori. All: Dionisi. A disposizione di Dionisi: Satalino, Pegolo, Magnanelli, Rogerio, Djuricic, Ciervo, Peluso, Ceide, Chiriches, Traoré, Tressoldi e Defrel

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessié; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud. All: Pioli. A disposizione di Pioli: Tatarusanu, Mirante, Romagnoli, Florenzi, Ballo Touré, Gabbia, Bakayoko, Bennacer, Brahim Diaz, Messias, Rebic, Ibrahimovic

Il Milan si gioca in un Mapei Stadium tutto rossonero il match point scudetto contro i padroni di casa del Sassuolo. Nessuna sorpresa nell’XI iniziale della squadra di Pioli, a cui serve un punto per conquistare aritmeticamente il titolo indipendentemente dal risultato dell’Inter. Dionisi schiera il tridente con Berardi-Scamacca-Raspadori. Panchina per Traoré. Nel pre-partita premiati Tomori e Tonali. Calcio d’inizio alle 18

L’ex Pioli arriva a Reggio Emilia per il tricolore, la squadra di Dionisi non ha nulla da chiedere in termini di classifica ma vuole onorare il campionato fino in fondo.

Tutto il mondo ci guarda, il Mapei stadium di Reggio Emilia sarà per 90′ al centro dell’attenzione dell’intero mondo calcistico, e non soltanto italiano. In quel catino infatti ci si gioca lo scudetto e il destino ha voluto che fosse il Sassuolo l’arbitro della contesa tra Inter e Milan. I nerazzurri giocano a San Siro contro la Samp e devono vincere, ma potrebbe non bastare, se i rossoneri capitanati da Tonali dovessero portare via almeno un punto. Lo scudetto sulle maglie passerebbe da una Milano all’altra, dalla sponda interista a quella del Milan. saranno novanta minuti di tensione, di sofferenza e di lotta, con il duello a distanza tra le mlanesi che si risolve sul filo di lana, come nei migliori romanzi gialli. Il Milan ha due risultati su tre a disposizione, è vicinissimo alla conquista dello scudetto che manca da undici anni, ma attenzione alle sorprese, che nella storia del calcio italiano non sono così rare, quando tutto sembrava scontato e ormai deciso.

CHI GIOCA. QUI SASSUOLO

In difesa, davanti a Consigli, Kyriakopoulos è in vantaggio su Rogerio; al centro, con Ferrari dovrebbe esserci Chiriches, anche se Ayhan spera in un’occasione. A centrocampo si va verso la conferma di Lopez e Frattesi, con Henrique pronto eventualmente ad ingrossare la linea mediana. Le carte migliori il Sassuolo le giocherà in avanti, dove saranno in campo Berardi, Raspadori e Traorè alle spalle di Scamacca. Probabile formazione: Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Frattesi, Lopez; Berardi, Raspadori, Traorè; Scamacca. La settimana avviata con il convegno Generazione S, è proseguita con due importanti annunci: Magnanelli, bandiera neroverde, lascerà il calcio giocato e dovrebbe occuparsi di una squadra del settore giovanile neroverde, mentre Peluso lascia il Sassuolo ma non il calcio, alla ricerca di un’ultima esperienza, forse all’estero.

QUI MILAN

Pioli ha ancora alcuni dubbi di formazione, il primo riguarda il trequartista: visto che Diaz non è brillante, saranno Krunic e Kessie a giocarsi il posto; se il calciatore bosniaco verrà confermato, Kessie giocherà a centrocampo accanto a Tonali, altrimenti spazio a Bennacer; mentre sugli esterni agiranno Leao e, probabilmente, Saelemaekers, anche se Messias rimane in lizza per una maglia da titolare. Se come riferimento offensivo ci sarà Giroud (ma attenzione alla sorpresa Rebic nel ruolo di centravanti), anche in difesa ci sono zero dubbi, vista la conferma totale dei soliti titolari. Probabile formazione: Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Krunic, Leao; Giroud.

STADIO ESAURITO

Stadio sold out da giorni: per il match-scudetto sono attesi sugli spalti del Mapei Stadium 21.525 spettatori, di cui 18mila di fede rossonera. Stamattina è atteso l’arrivo in stazione Mediopadana di 700 ultras milanisti in treno, che verranno accompagnati allo stadio con dei pullman. Visto l’alto flusso di persone, sono state già predisposte misure straordinarie di sicurezza da parte della Prefettura. La Guardia di Finanza ha già sequestrato alcuni tagliandi contraffatti e monitorerà la situazione fuori dallo stadio per contrastare il bagarinaggio. I cancelli dello stadio verranno aperti alle ore 15, ai tifosi viene consigliato di arrivare al Mapei Stadium con un certo anticipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.