Soliera / Stazionarie le condizioni di Tommaso caduto dalla finestra

L’avvocato della baby sitter: «È in stato confusionale Non si rende conto di ciò che è successo»

Soliera è sotto choc, piange e si chiede perchè di una simile disgrazia. Dopo la tragedia è il momento della preghiera, tutti si chiedono come possa essere accaduto. A Soliera la famiglia è molto conosciuta avendo un’attività. I vicini sono sconvolti, una donna che abita a fianco racconta tra le lacrime di essere stata la prima ad arrivare sul piazzale dove giaceva il piccolo Tommaso, assieme alla donna delle pulizie, mentre la baby sitter, ora accusata di omicidio volontario, dal primo piano dell’abitazione asisteva ai soccorsi, inerte e inerme. A tal proposito, l’avvocato Francesca Neri difende la babysitter 32enne: incensurata e laureata, si trova in carcere, in attesa dell’udienza di convalida che presumibilmente si dovrebbe tenere venerdì dopo l’interrogatorio di garanzia. «È in stato confusionale Non si rende conto di ciò che è successo»


ANSA /ELISABETTA BARACCHI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.