Il Questore fa chiudere per sette giorni un locale di viale Gramsci

Nella tarda mattina di oggi gli agenti della Questura di Modena ha notificato un provvedimento del Questore, adottato ai sensi dell’art. 100 del TULPS, al titolare della licenza di un esercizio commerciale di viale Gramsci a Modena.

Il provvedimento, della durata di 7 giorni, è frutto del lavoro di controllo svolto a partire dal 2021, con controlli ravvicinati negli ultimi due mesi – l’ultimo lo scorso fine settimana. Il locale risulta abitualmente frequentato da persone con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, la persona ed in materia di stupefacenti.

Tali accertamenti hanno concorso a definire, pertanto, una situazione attuale e concreta di pericolosità per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Gli stessi residenti del quartiere hanno manifestato a più riprese un forte senso di insicurezza e allarme sociale a causa della permanenza all’interno del negozio e nelle sue immediate vicinanze di persone spesso ubriache che danno lugo anche a liti in strada.

Si tratta di un provvedimento a garanzia dell’ordine e della sicurezza dei cittadini che ha come ratio quella di impedire, attraverso la chiusura del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale. Esso ha altresì la funzione di produrre un effetto dissuasivo su soggetti ritenuti pericolosi i quali da un lato sono privati di un luogo di abituale aggregazione e dall’altro vengono avvertiti che la loro presenza in tale luogo è oggetto di attenzione da parte delle autorità preposte.

L’area rimane oggetto di continui monitoraggi da parte delle pattuglie della Questura, anche per verificare il rispetto della misura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.