Dal Pnrr fondi per l’edilizia residenziale pubblica

Con 1 milione e 868 mila euro intervento di Acer per miglioramento sismico ed efficientamento energetico (passa in classe A3) di un edificio con 24 alloggi

Sarà Acer a realizzare l’intervento di efficientamento energetico e di miglioramento sismico dell’edificio di edilizia residenziale pubblica, con 24 alloggi, di proprietà del Comune di Modena in via Uccelliera 99 che può contare su di un finanziamento di un milione e 868 mila euro del fondo complementare al Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza. La convenzione per dare il via libera all’intervento è stata approvata nei giorni scorsi dalla giunta comunale, su proposta dall’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli, e prevede entro settembre l’approvazione dei progetti per poi affidare i lavori con la gara d’appalto e far partire il cantiere nella seconda metà del 2023 per concludersi nei primi mesi del 2026.

Il fabbricato risale alle metà degli anni Ottanta, si tratta di una palazzina di tre piani con un’estensione complessiva di 610 metri quadri, con tre vani scala e alloggi di diverse metrature per un totale di circa 1.800 metri quadri.

I lavori programmati consistono in opere di efficientamento energetico con realizzazione di cappotto, sostituzione di tutti i serramenti, cassonetti, avvolgibili e sostituzione delle caldaie con modelli a condensazione, dei termosifoni e delle canne fumarie che consentiranno di passare dalla classe energetica C ad A3.

Gli interventi per il miglioramento sismico, invece, prevedono il rinforzo delle strutture esistenti (pilastri, murature e coperture) attraverso fasciature con fibre di carbonio e la realizzazione di nuove strutture esterne di irrigidimento alle azioni simiche (esostrutture in cemento armato).

Il finanziamento rientra nel progetto “Sicuro verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica” finalizzato a migliorare l’efficienza energetica del patrimonio pubblico, la resilienza e la sicurezza sismica, nonché la condizione sociale nelle aree interessate ed è complementare al Pnrr, Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, componente 3 “Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici”. La candidatura dell’intervento, presentata alla Regione Emilia-Romagna, è stata definita al Tavolo territoriale di concertazione della Politiche abitative della provincia di Modena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.