Modena partecipa alla giornata europea per il popolo Saharawi

Giovedì 7 luglio l’assessora Lucà Morandi rappresenta il Comune a Firenze, nella giornata di amicizia per i 40 anni di accoglienza in Italia dei bambini Saharawi

Si celebra giovedì 7 luglio, a Palazzo Vecchio a Firenze, la Giornata europea di amicizia con il popolo Saharawi alla quale partecipa anche il Comune di Modena (che fa parte del comitato promotore) rappresentato dall’assessora con delega alla Cooperazione internazionale Anna Maria Lucà Morandi.

L’incontro, al quale partecipano rappresentanti degli enti locali e delle associazioni di amicizia e cooperazione con il popolo Saharawi, insieme alla ministra della Cooperazione della Repubblica Saharawi e al coordinatore del Fronte Polisario Europa, è l’occasione per fare il punto e confrontarsi sui progetti di accoglienza dei bambini Saharawi, sospesi da due anni a causa dell’emergenza sanitaria, e sulle iniziative di sostegno alla popolazione che dal 1975 vive nei territori occupati dal regno del Marocco, che non ne riconosce l’indipendenza, e nei campi profughi allestiti nel deserto algerino. Nel corso del pomeriggio saranno anche presentati il libro e il video che ripercorrono i quarant’anni di accoglienza in Italia dei bambini Saharawi, i “piccoli ambasciatori di pace”.

Modena ha un legame con il popolo Saharawi che dura da oltre vent’anni con l’obiettivo di offrire un aiuto concreto alla popolazione sotto il profilo sociale, sanitario e umano nei campi profughi. E molte sono state le iniziative umanitarie realizzate in collaborazione con le diverse associazioni del territorio storicamente impegnate nella gestione di progetti di solidarietà, con particolare attenzione ai bambini ai quali da anni viene data ospitalità estiva grazie al coinvolgimento di famiglie e strutture ricreative, anche con l’obiettivo di eseguire esami e cure mediche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.