In Consiglio Comunale il punto sui lavori sul Secchia


Nella seduta di giovedì 14 luglio prevista anche la discussione di altre due interrogazioni, su Gigetto e zona Tempio, e di alcuni ordini del giorno

Il punto sui lavori per la mitigazione del rischio idraulico sul fiume Secchia è uno degli argomenti in discussione nella seduta del Consiglio comunale di giovedì 14 luglio che prevede anche la trattazione di altre due interrogazioni e di alcuni ordini del giorno.

I lavori dell’Assemblea sono convocati nella sala consiliare, come di consueto nel rispetto delle disposizioni di sicurezza sanitaria anti-Coronavirus, e sono trasmessi in diretta streaming sul sito web istituzionale dell’ente (www.comune.modena.it/il-governo-della-citta).

La seduta inizia alle 15.30 con la discussione di tre interrogazioni: sullo stato dei lavori relativi all’assetto idrogeologico del Secchia (presentata dal Movimento 5 stelle); sulla situazione della fermata Policlinico sulla linea ferroviaria Modena-Sassuolo (presentata da Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia); sulla sicurezza di corso Vittorio Emanuele II e della zona Tempio (presentata dal Pd).

I lavori continuano con l’appello, previsto alle 16.15, con la discussione di alcuni ordini del giorno a partire dalla mozione dedicata alla dotazione di taser per la Polizia locale (proposta da Lega Modena, Forza Italia, Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia, Modena sociale). Una discussione congiunta è prevista per i due ordini del giorno dedicati a “Sostegno alla riforma della cittadinanza e riconoscimento diffuso dei diritti” (Sinistra per Modena, Pd, Europa verde – verdi, Modena civica) e “Diventare italiani a 18 anni” (Europa verde-Verdi). Gli altri ordini del giorno all’ordine dei lavori sono: “Sostegno al disegno di legge per l’esercizio del diritto di voto in un Comune diverso da quello di residenza in caso di assenza per motivi di studio, lavoro, cura” (Pd); “Realizzazione dell’infrastruttura Modena-Lucca” (Lega Modena); “Modena culla della lirica” (Europa verde-Verdi); “Progetti di mobilità sostenibile per il centro storico attraverso velocipedi a pedalata assistita” (Movimento 5 stelle).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.