F 1 / G.P. Olanda / Verstappen in pole, ma la Ferrari è vicinissima

Dal baratro di Spa ai 21 millesimi di distacco a Zandvoort, la Ferrari ha fatto un balzo anche superiore alle aspettative nel duello con la Red Bull e Charles Leclerc è arrivato davvero vicino a strappare la pole position a Max Verstappen.

L’olandese non ha tradito però il tacito patto con i suoi tifosi, che non avrebbero accettato altro verdetto dalle qualifiche del Gp d’Olanda, andando nell’ultimo giro a prendersi la pole, come avvenuto un anno fa.

Cambia il tuo PC con il Back to School di Unieuro! Acquista un nuovo PC Windows 11 a partire da 349€, spedisci il tuo usato e ricevi un rimborso fino a 350€. Microsoft | Unieuro

Il monegasco però è vicinissimo e anche Carlos Sainz, terzo a 92 millesimi, ha confermato la competitività della Rossa, tenendo a bada un Lewis Hamilton comunque da seconda fila con una Mercedes insidiosa in vista di domani, mentre occupano la terza fila Sergio Perez e George Russell, più staccati con le rispettive Red Bull e Mercedes.

Le condizioni meteo perfette a Zandvoort hanno favorito i piloti nella ricerca delle massime prestazioni, tra l’entusiasmo dei 105 mila presenti sulle tribune, la cui esuberanza, tra fumogeni e razzi arancioni, ha creato anche qualche problema, tanto che l’inizio della Q2 è stata ritardato da una bandiera rossa quando un razzo è stato lanciato in pista. La Fia ha annunciato che il responsabile è stato identificato e allontanato dal circuito, perdendosi così gli ultimi due atti appassionanti delle qualifiche. Nella Q3, le Red Bull sono uscite per prime e Verstappen, spingendo forte, ha fatto il miglior tempo, strappatogli poi da Leclerc con 1’10”456. Sembrava fatta per il ferrarista, ma l’olandese all’ultimo respiro ha fatto 1’10”342, dando tutto nell’ultimo settore e facendo esultare il popolo orange che non aveva mai smesso di crederci.

“Peccato, sono solo 21 millesimi e so dove li ho persi, con un errore alla curva 10 – ha commentato a caldo Leclerc -. Mi è costato abbastanza, circa 1 decimo, mentre tutte le altre curve le ho affrontate al limite”. Il ferrarista è però anche molto contento, e un po’ sorpreso, del risultato: “Siamo molto più forti qui rispetto a Spa, ed è un qualcosa di positivo – ha aggiunto -. Il nostro passo gara è molto solido, siamo vicini alla Red Bull ma dovremo fare una gran partenza e poi si vedrà”.

Grande entusiasmo di Verstappen, soddisfatto per il lavoro fatto nella notte dopo un venerdì difficile: “Abbiamo cambiato parecchio dopo le libere, in cui abbiamo fatto le cose di fretta per mettere insieme la macchina (dopo lo stop in mattinata per un problema al cambio, ndr). Ma oggi è stata di nuovo piacevole da guidare”.

In Ferrari, c’è fiducia anche da parte di Sainz: “Abbiamo fatto un bel lavoro – ha spiegato -. Domani vedremo tanto degrado delle gomme e mi aspetto una giornata interessante. Ci saranno tante opportunità a livello strategico, anche se qui è difficile superare”.

TERZE LIBERE

Charles Leclerc è stato il più veloce nella terza sessione di prove libere del gran premio d’Olanda di formula uno.

La Ferrari del monegasco ha preceduto la mercedes di George Russel e la Red Bull di Max Verstappen.

Quarto tempo per la Ferrari di Carlos Sainz. Le qualifiche per determinare la pole position sono in programma alle 15.

—-

VERSTAPPEN

“Non credo che avremo lo stesso vantaggio di Spa.

Sarà emozionante correre in casa, il tifo a favore non ti dà vantaggio in termini di decimi di secondo ma sarà bellissimo vederli tutti in festa”.

Max Verstappen non vede l’ora di correre il Gran Premio d’Olanda di fronte alla sua gente. “Spa meglio del previsto, qui in Olanda serve più carico aereodinamico – ammette il pilota olandese della Red Bull nella conferenza stampa Fia -. Abbiamo lavorato per migliorare il bilanciamento e il mio feeeling, Spa era una delle migliori piste per questa vettura. E’ stata piacevole da guidare. Vedremo nelle prossime come andrà”.

—-

SAINZ

“Credo di poter essere più vicino qui alla Red Bull e poter lottare per pole e vittoria.

Spa è stato un perfetto esempio di come un weekend sbagliato possa cambiare le percezioni in F1”.

Parola di Carlos Sainz in vista del Gp d’Olanda di Formula 1. “Stiamo imparando tanto gara dopo gara – aggiunge il pilota spagnolo della Ferrari in conferenza stampa Fia – Il team ha prodotto una macchina molto forte ed era l’obiettivo per tornare a lottare al vertice. Certo, ci sono cose in cui possiamo crescere, ma il team è solido e questo ci permetterà di fare passi ulteriori e concretizzare di più”.
“La Red Bull – ha aggiunto Sainz – ha alzato l’asticella gara dopo gara, ma non siamo così lontani. Su piste come Spa sono favoriti, ma possiamo imparare da weekend così. Siamo stati sempre vicini, forse sono troppo ottimista, ma non credo vedremo ancora un gap come in Belgio”

—–

LECLERC
“Abbiamo qualche idea di quello che è successo a Spa, e se è così lo vedremo tra una settimana a Monza, ma qui in Olanda sarà totalmente diverso”.

Charles Leclerc, dai box di Zandvoort, guarda con fiducia al Gp d’Olanda, 15/a gara del Mondiale di Formula 1.

“Partiamo col voler vincere qui a casa di Max, poi pensiamo a Monza – ha aggiunto il pilota della Ferrari parlando a Sky Sport -.
L’importante è avere le idee chiare, perché a Monza potremmo ritrovare una situazione simile a quella del Belgio”, dove la Red Bull è stata superiore a tutti.
Il monegasco spera di poter “riprendere da subito dei punti a Verstappen, cominciando proprio dalla sua gara di casa, dove le tribune saranno tutte arancio, come a Monza saranno tutte rosse.
Speriamo di finire bene l’anno, tornando vicini alla Red Bull.
Io – ha sottolineato Leclerc – spingerò fino alla fine ma iniziare con una vittoria qui sarebbe bello”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.