Modena, anche a Genova la porta è girevole

C’è chi (ri)entra e chi esce. I problemi non finiscono per mister Tesser, che recupera Armellino (possibile titolare) e Falcinelli, che dovrebbe partire dalla panchina avendo nelle gambe pochi allenamenti. Non ci saranno Gerli e Pergreffi, ormai fuori da un po’ (si spera di recuperarli dopo la sosta per la Reggina). Ma non è finita qui, perchè mister Tesser ha annunciato oggi che un giocatore (non ha voluto fare il nome) si è infortunato proprio nell’ultimo allenamento e quasi sicuramente non sarà tra i convocati. Chi sia lo sapremo solo sabato mattina, quando il Modena diramenrà la lista dei convocati (?). Da quanto si è capito potrebbe trattarsi di un centrocampista, (forse Panada) ma è difficile ipotizzare di chi si tratti. Difficile anche ipotizzare la formazione che scenderà in campo: Di certo ci saranno delle novità rispetto all’ultimo Modena sceso in campo, dato che, quasi sicuramente, cambierà anche il modulo e si passerà ad una difesa a cinque. I tre in mezzo saranno Cittadini, Silvestri (al rientro) e De Maio, mentre a sinistra giocherà Azzi. a destra il prescelto è Oukadda. In mezzo Armellino, Magnino e Gargiulo. In avanti un posto sicuro per Bonfanti, che sarà affiancato da Diaw.

QUI GENOVA
Il Genoa si prepara in vista del match di domani al Ferraris contro il Modena. Il Grifone deve riscattare la sconfitta contro il Palermo dello scorso turno e per farlo il tecnico Blessin è pronto ad attuare dei cambiamenti nella formazione.

Quello che affronterà, domani, il Modena sarà un Genoa diverso. Il 4-2-2-2 varato nel ritiro di Bad Haring però non ha convinto del tutto: il pressing è ok, la squadra va in gol con molti giocatori ma il gioco non pare fluido e soprattutto gli attaccanti faticano e non si può accettare che un bomber come Coda abbia segnato solo su rigore. Blessin stesso si aspetta di più e così il tecnico tedesco col Modena passerà al 4-3-3 o se si vuole leggere diversamente il 4-3-1-2: a parte il punto interrogativo sulla difesa con Bani che cerca il recupero dall’influenza, si è allenato però a singhiozzo, in caso di forfait gioca Vogliacco, soprattutto dalla metà campo in su ci sono novità. Badelj agirà con Frendrup e Portanova mentre dovrebbe agire dietro alle punte Aramu pronto a servire Coda e Yalcin o Ekuban.

Genoa (4-2-3-1): Martinez; Hefti, Bani, Dragusin, Pajac; Badelj, Frendrup; Portanova, Aramu, Yeboah; Coda. All. Blessin.

MODENA (5-3-2): Gagno; Oukhadda, De Maio, Cittadini, Silvestri, Azzi; Armellino, Magnino, Gargiulo; Tremolada, Diaw. All.: Tesser

Arbitro: Zufferli di Udine.

Calcio d’inizio: stadio Ferraris, sabato 17 settembre, ore 16:15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.