Via al lavori per il ‘Parco 110’ gialloblu

Rendering Parco 110

Da lunedì 21 novembre, tra le vie Dogali, Montecuccoli e Padre Candido, compresa l’area cani, saranno piantumate 110 piante, una per ogni anno del Modena Calcio

Lunedì 21 novembre, se le condizioni meteorologiche lo consentiranno, nell’area verde tra via Dogali, viale Montecuccoli e via Padre Candido che comprende anche l’area cani, prendono il via i lavori per realizzare il “Parco 110” che rende omaggio ai 110 anni del Modena Calcio.

La prima delle 110 piante, un ginkgo biloba, è stata simbolicamente messa a dimora dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli e dal presidente Carlo Rivetti lo scorso 5 aprile, giorno in cui cadeva l’anniversario della nascita della società sportiva avvenuta nel 1912. Per l’avvio vero e proprio dei lavori, però, si è atteso l’autunno, stagione più idonea per le piantagioni, grazie all’abbassamento delle temperature, alla maggiore piovosità che ammorbidisce il terreno e al riposo vegetativo delle piante stesse che favorisce l’attecchimento.

I lavori, che comportano la chiusura dell’area cani, dureranno circa tre settimane e prevedono la preparazione del sito, la realizzazione dell’impianto irriguo e, infine, la messa a dimora degli alberi.

Gli alberi saranno piantumati in modo da comporre la “M” di Modena, con ginkgo biloba a fioritura gialla, e la “C” di Calcio, con i cosiddetti alberi dei rosari, a chioma blu, parzialmente incrociati tra loro. Le altre essenze previste, che andranno a contornare l’area e la zona dedicata ai cani, sono aceri campestri, peri, noccioli, frassini meridionali e bagolari.

La realizzazione del Parco 110 ha un costo di 42 mila euro, finanziati in parte dalla società Modena Fc 2018. Il parco, ribattezzato “Radici giallobù” è una delle principali iniziative realizzate, in collaborazione tra la società sportiva e l’amministrazione comunale, per la ricorrenza della fondazione del club.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *