Parma-Modena, a prevalere deve essere la sportività

c’è grande rivalità tra le due tifoserie, rafforzati i controlli delle forze dell’ordine


(foto Gazzetta di Parma)

Non ci sono solo i tre punti in palio. Perché quella di oggi è una sfida che si gioca anche fuori dal campo. Al Tardini infatti alle 15 si gioca Parma-Modena e oltre che i tifosi la gara tiene alta l’attenzione anche delle forze dell’ordine. Tra le due tifoserie da tempo non corre buon sangue e questo, oltre ad essere un derby della via Emilia, rischia di essere anche una partita ad alta tensione. Per questo motivo, da diversi giorni, da parte delle forze dell’ordine si stanno preparando misure per evitare scontri tra supporter con le sciarpe di colori diversi.

Anche nelle scorse ore si sono svolti dei tavoli tecnici in cui si sono definite le strategie per ridurre al minimo i rischi: sono stati previsti controlli dinamici in diverse zone della città e un potenziamento degli organici, con l’arrivo a Parma di poliziotti del battaglione mobile. La zona intorno allo stadio verrà quindi piantonata ma gli agenti saranno sparsi anche in diverse zone della città per evitare problemi. D’altra parte si preannuncia elevato anche il numero degli ultras in arrivo da Modena: qualche centinaio di loro è atteso con il treno e questi verranno presi in consegna in stazione e trasportati allo stadio con i mezzi pubblici, ma l’attenzione è soprattutto rivolta verso coloro che arriveranno in macchina autonomamente. E che per forza di cose si spargeranno nelle strade. Ovviamente, alla luce di tutto questo, anche per oggi saranno valide le regole che riguardano il consumo e la vendita di bevande alcoliche.

In particolare, per le tre ore precedenti e successive alla partita, è stabilita la vendita e il consumo (se si esclude la somministrazione al tavolo) di bevande alcoliche in contenitori di qualunque specie, mentre per le bevande analcoliche sarà necessario il travaso in bicchieri di plastica. E tutto questo nella zona intorno al Tardini. Sempre intorno allo stadio poi entrano in vigore le norme che riguardano la circolazione, che sarà interdetta a partire dalle 11 lungo viale Martiri della Libertà, viale Partigiani d’Italia, dalla rotatoria di viale Campanini a piazzale Risorgimento, via Puccini, via Pezzani, viale Duca Alessandro, da piazzale Risorgimento a via Viotti, oltre che in viale San Michele, viale Pier Maria Rossi, da viale Campanini a piazzale Vittorio Emanuele II e via Paganini, da via Furlotti a viale Partigiani D’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *