Castelfranco Emilia respira l’aria del Natale

Tante le iniziative in programma nel week end, a partire da giovedi 8

Sarà un weekend lungo ricco di iniziative ed eventi, quello che sta per arrivare a Castelfranco Emilia. Grandi e piccini potranno vivere l’emozione del Natale a partire da giovedì 8 dicembre: alle 16 in piazza Garibaldi arriverà a farci visita Babbo Natale, pronto a leggere le letterine di tutti i bimbi di Castelfranco nella speciale casetta di legno preparata apposta per lui. I festeggiamenti in centro proseguiranno fino alle 20 con lo spettacolo di bolle di sapone di Alekos, il poeta delle bolle, con i negozi aperti per lo shopping, il mercato creativo in piazza Garibaldi e un magico allestimento per shooting fotografici con i nostri amici a 4 zampe.
Lo stesso giorno, vi aspetta un doppio appuntamento a Recovato: alle ore 9.30 si potrà assaggiare il Parmigiano Reggiano Bio al Caseificio Reggiani con la Colazione da Terry; a seguire “C’sa d’it? Cu’m l’e’ra Nade’l?”, una mostra fotografica itinerante con lettura di brani dalla tradizione natalizia in dialetto. La mattinata terminerà con il taglio della torta di Natale.
Per tutto il weekend le piazze e le vie del centro ospiteranno la pista di pattinaggio, l’albero e il villaggio di Natale sempre con tante sorprese per grandi e piccini, gli spettacoli di bolle di sapone, i negozi aperti e… Babbo Natale in persona!
Sabato 10 al pomeriggio sia il capoluogo che le frazioni si animeranno: al Mulino di Recovato le famiglie potranno godersi un’attività educativa con laboratorio didattico, mentre alla Piumateca di Piumazzo i volontari dell’associazione Bugs Bunny racconteranno a tutti i bimbi presenti le più belle favole natalizie. Il capoluogo, invece, ospiterà alle 16 il concerto dei Maestri dell’Unione Campanari Modenesi in piazza Garibaldi, e alle 20.30 nella Chiesa di S. Maria Assunta l’orchestra L’Oro del Reno, diretta dal maestro Michela Tintoni, si esibirà nel tradizionale concerto di Natale.
Domenica 11 Manzolino si animerà con la festa di Natale della frazione: vi aspettano mercatini, stand gastronomici, spettacoli per bambini, la mostra fotografica itinerante con spettacolo musicale natalizio e camminata con Babbo Natale alle ore 10.30. Sempre domenica, in piazza Aldo Moro, dalle 10 alle 19 per i ragazzi più grandi ci sarà la partecipazione live di Radiostazione Rulli, la web-radio dell’associazione Rulli Frulli che vede la partecipazione attiva di ragazzi e ragazze attraverso il racconto di storie e passioni, un luogo dove ciascuno può far sentire la propria voce all’insegna dell’inclusione e del divertimento. La domenica mattina, poi, non perdetevi in piazza Garibaldi “Masterchef Castelfranco”: una dimostrazione culinaria delle Azdore che si cimenteranno in una gara di crostate e raviole bolognesi, accompagnate da spettacoli di danza, teatro e animazione. A decretare la squadra vincitrice saranno i commensali, che nel pomeriggio potranno assaggiare le loro creazioni durante l’evento “Natale tutti insieme”: un momento di convivialità e divertimento con musica, poesia e danza. Infine, alle ore 17 in piazza Garibaldi si esibirà il coro “Serial Singers”, per chiudere il weekend con il tradizionale gospel natalizio.

Durante tutto il fine settimana, inoltre, il Museo Civico Archeologico “A. C. Simonini” sarà aperto in via straordinaria dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 19; sabato alle ore 17 ospiterà una visita guidata speciale aperta a tutti dedicata alla storia delle tradizioni da cui trae origine il natale, e domenica sempre alle 17 tutti i bimbi sono i benvenuti per uno speciale laboratorio creativo a tema natalizio.
Infine, la Biblioteca Comunale “Lea Garofalo” vi aspetta sabato 10 alle 16.30 per inaugurare la rassegna di letture e narrazioni natalizie “Un libro sotto l’albero”, a cura dei Volontari dell’associazione Bugs Bunny, e sarà aperta in via straordinaria anche domenica, dalle ore 15.30 alle 18.30: in questa occasione tutti i lettori riceveranno un piccolo dono, e i bambini e i ragazzi potranno prendere in prestito un libro a sorpresa, da aprire, magari, proprio a Natale sotto l’albero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *