Deruba anziane pazienti in ospedale, operatrice denunciata

Sei furti documentati dai carabinieri all’ospedale di Scandiano

Derubava le anziane ricoverate in ospedale.

Sotto accusa una 40enne modenese, operatrice socio sanitaria del ‘Magati’ di Scandiano, nel Reggiano, denunciata dai carabinieri per furto aggravato e continuato, ma anche per riciclaggio.

Le indagini, coordinate dalla Procura, hanno documentato sei furti ai danni di altrettante pazienti – tutte reggiane e di età compresa tra i 61 e i 95 anni – tra aprile e ottobre di quest’anno, all’interno dell’ospedale.
Avrebbe portato via anelli, bracciali, catenine, ma anche fedi nuziali e soldi contanti dai portafogli delle vittime.
Parte dei preziosi monili, stando a quanto scoperto dagli inquirenti, è stata venduta in un ‘Compro Oro’ di Reggio Emilia per ottenere il corrispettivo in denaro pari a circa un migliaio di euro. Durante le perquisizioni domiciliari nell’abitazione dell’indagata, i militari hanno rinvenuto parte della refurtiva che è stata restituita alle legittime proprietarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *