Indoor, si parte ufficialmente fra Parma, Ancona e Padova

Archiviate le festività natalizie inizia ufficialmente il 2023 dell’atletica per la Fratellanza ed inizia anche in maniera vera e propria la stagione Indoor che culminerà nel mese di febbraio con le varie manifestazioni tricolore in quel di Ancona. Proprio l’impianto marchigiano, unitamente a quelli di Parma e Padova, vedrà impegnati i primi atleti gialloblù di ogni età se si eccettua il tradizionale meeting di metà dicembre che aveva regalato un primo assaggio a sprinter e saltatori in quel di Parma.

 

Ancona, in gara la ‘colonia’ romagnola

Due giorni di gare ad Ancona domani e domenica che vedranno protagonisti per la Fratellanza due dei componenti della ‘colonia’ romagnola. Nel sabato di sfide saranno impegnati Nicole Romani e Yoro Menghi, con quest’ultimo che poi gareggerà anche domenica. Per la saltatrice in alto un primo test dopo un’estate tribolata che la vedrà confrontarsi in primis con sé stessa e poi con alcune rappresentanti delle realtà locali. Per lo specialista delle prove multiple, invece, i test saranno sui 60 ostacoli e nel salto con l’asta dove a guidare la prova stando alla starting list potrebbe essere Eugeniu Ceban, tra i migliori specialisti italiani.

 

A Parma un plotone targato Fratellanza

La rappresentanza più folta per la Fratellanza sarà però nel vicino impianto di Parma che aprirà i battenti solo nella giornata di domenica. Come sempre ad animare la giornata saranno velocisti e saltatori e per quanto riguarda la prima categoria da tenere d’occhio sicuramente Andrei Zlatan sui 50 metri che cercherà di aprire al meglio la stagione del rilancio dopo gli acciacchi che lo hanno limitato per buona parte dell’estate. Assieme a lui anche Bokar Badji e il giovane Mattia Cremaschi, al primo impegno nella categoria Juniores. Rientro alle gare anche per il classe 2002 Justice Martin e a completare il quadro a tinte gialloblù ci saranno Alec Magni Baraldi ed il Master Pasquale Dongiacomo.
Al femminile cerca conferme Sandra Milena Ferrari, mentre approda tra le Allieve la giovanissima Chiara Cappi che raggiunge così le compagne Alessia Soukhomazov, Vittoria Tonioni ed Emma Martignani. Queste ultime tre saranno impegnate non solo nella velocità pura, ma anche sui 60 ostacoli. Per i salti, invece, nel triplo sono attesi Matteo Parmeggiani ed il giovane Matteo Cocconi, anch’egli alla prima gara al di fuori del settore giovanile. Per concludere la rappresentanza femminile, infine, occhi puntati nel salto con l’asta con Asia Tognoli, Ilaria La Martina e Mariasole Carpenito.

 

Padova per i Master e le marciatrici

Un pezzo di Fratellanza, infine, sarà di scena anche a Padova dove domani saranno di scena le categorie Master. Per i colori gialloblù si cimenteranno Roberta Arienti, Simona Barchetti, Giuliana Gherardi e Valentina Montemaggiori nel lancio del peso. Alessandro Bianchi, invece, gareggerà in pista sulla sua distanza ovvero gli 800 metri.

Domenica, invece, spazio alle marciatrici con le Junior Elena Orsini e Lisa Montanari che si cimenteranno sulla distanza dei 3000 metri.

uno scatto di repertorio di Andrei Zlatan, primo a sinistra, dai campionati italiani dello scorso anno. (Foto Fidal/Grana)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *