Derby / Ponsi e forse Tremolada dall’inizio, Scappini sogna una maglia


(Scappini, uno dei tanti ex della partita: giocherà dall’inizio?)

Pochi dubbi quelli lasciati da mister Tesser alla vigilia del derby. Riguardano centrocampo e tre-quarti. Renzetti e Silvestri non riescono a recuperare e saranno i grandi assenti nel derby in casa gialloblù (si sperava di recuperare almeno quest’ultimo), costringendo Tesser a modificare metà difesa. Promossi nell’undici titolare saranno i due giocatori che a Grosseto avevano preso il posto dei due compagni a gara in corso, dunque Ingegneri al centro della retroguardia e Ponsi sulla corsia laterale mancina. Il resto della difesa non subirà variazioni, con capitan Pergreffi a completare il pacchetto centrale e Ciofani chiamato a presidiare la fascia destra. In panchina saranno solo due i difensori a disposizione: il recuperato Baroni, che aveva saltato l’esordio in campionato a Grosseto per un acciacco muscolare, e il terzino Maggioni, alternativa di Ciofani. La grande novità di formazione, oltre alle due obbligate, sarà rappresentata dal debutto (quasi certo ma non ufficializzato) di Tremolada, ciliegina sulla torta del mercato che Tesser potrebbe gettare subito nella mischia preferendolo a Mosti per supportare la coppia d’attacco Marotta-Ogunseye. In mezzo al campo il ballottaggio tra Armellino e Di Paola dovrebbe risolversi a favore del primo con Scarsella e Gerli a completare il reparto di mezzo.

In casa granata annunciate novità. Mister Diana ha infatti in serbo qualche sorpresa (come lui stesso ha dichiarato) inserendo dunque dal primo minuto l’ex Scappini accanto al bomber Zamparo e rinunciando al doppio trequartista, in un 3-5-2 dove il debutto di Sciaudone andrebbe a rinforzare la mediana. Questa la possibile novità, ma Diana scioglierà le riserve soltanto a poche ore dal match. Nel caso in cui il tecnico decidesse di proseguire con il 3-4-2-1, dunque con il doppio trequartista alle spalle di Zamparo, Scappini partirebbe dalla panchina e Radrezza ritroverebbe spazio in campo. Rispetto al match d’esordio con il Montevarchi l’altra novità sarà in difesa, reparto in cui Laezza è pronto a sfilare la maglia a Luciani. Il resto dovrebbe essere confermato, con Venturi tra i pali, capitan Rozzio e Cauz a completare il pacchetto arretrato, Guglielmotti e Contessa sulle corsie esterne, Rossi e Del Pinto a dare fosforo alla mediana. In panchina i neacquisti Lanini e Anastasio, così come Cigarini.

PROBABILI FORMAZIONI

Modena (4-3-1-2): Gagno, Ciofani, Ingegneri, Pergreffi, Ponsi; Di Paola (Armellino), Gerli, Scarsella; Tremolada; Marotta, Ogunseye. All: Tesser.

Reggiana (3-4-2-1): Venturi, Laezza, Rozzio, Cauz; Guglielmotti, Cigarini, Rossi, Contessa; Raddrezza, Rosafio (Lanini); Zamparo. All: Diana.

Arbitro: Paride Tremolada di Monza (Assistenti Riccardo Vitali di Brescia e Massimo Salvalaglio di Legnano, Quarto Uomo Claudio Panettella di Gallarate)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.