F 1 / G.P. Messico / pole a Bottas, ma sarà ancora Lewis Hamilton contro Max Verstappen

Valtteri Bottas su Mercedes con 1.15.875, ha ottenuto la pole position del Gp del Messico, 18/a prova del mondiale di Formula uno, in programma domani all’autodromo Hermanos Rodriguez di Città de Messico. Secondo miglior tempo per Lewis Hamilton che partirà al fianco del finlandese.

Dopo aver sofferto per tutto il weekend e averle tentate tutte per recuperare, cambiando assetto e setup alle due auto di Hamilton e Bottas, le Mercedes estraggono dal cilindro due giri perfetti e, nella doppia corsa al titolo piloti e al mondiale costruttori, riescono a mettere dietro le Red Bull sulla griglia di partenza del Gran Premio del Messico, che scatterà questa sera alle ore 20 italiane. Con gli occhi del pubblico puntati tutti sul beniamino di casa Perez, che all’ultimo tentativo finisce fuori pista e non si migliora, e sul suo compagno Verstappen, che questa sera partirà dalla terza casella, è Valtteri Bottas a mettere tutti dietro e conquistare la pole position. Bottas è stato l’unico a scendere sotto il minuto e 15″, chiudendo davanti al suo compagno di squadra, il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Alle spalle di una prima fila tutta Mercedes, la Red Bull deve accontentarsi della seconda fila, con il leader del mondiale Verstappen che partirà alle spalle di Bottas e il messicano che sarà dietro Hamilton, in quarta posizione.Le Ferrari si devono accontentare del sesto e ottavo posto e questa volta è lo spagnolo Carlos Sainz a fare meglio del compagno di squadra Charles Leclerc, penalizzato all’ultimo tentativo dalla bandiera gialla sventolata dai commissari per l’uscita di pista di Perez. Meglio delle due Ferrari ha fatto il francese Gasly, al volante dell’Alpha Tauri-Honda, che ha conquistato il quinto posto, mentre Leclerc si è fatto battere anche da Ricciardo, diretto concorrente delle Rosse – al volante della sua McLaren – per la corsa al terzo posto nel mondiale costruttori. Al di là dell’ultimo giro, Leclerc non è apparso a proprio agio con le gomme e la speranza è che questa sera la scuderia Ferrari possa indovinare la mescola giusta per tentare una rimonta che appare comunque molto difficile.Ma la vera sfida, ovviamente, sarà quella tra i due protagonisti del mondiale, ovvero tra il campione uscente Hamilton e il leader della classifica Verstappen, separati da dodici punti quando mancano ancora quattro gare (Messico compreso) alla fine della stagione. Gli altri, compreso Bottas, sono destinati a recitare un ruolo da comprimari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.