Giovedi la Polizia Locale ricorda il patrono

Giovedì 20 gennaio la Polizia Locale di Modena ricorda il patrono San Sebastiano. Anche quest’anno, come già in occasione della scorsa edizione, lo farà con una cerimonia sobria che si terrà nel rispetto delle misure per il contenimento della diffusione del Coronavirus e terminerà con la Santa Messa celebrata dall’arcivescovo don Erio Castellucci in Duomo.

Alle 11.30, in piazza Grande, alla presenza del Gonfalone e di una rappresentanza degli uomini e delle donne del Corpo, oltre che dei mezzi in dotazione, il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e il Comandante Roberto Riva Cambrino saluteranno gli agenti.

Alle 11.45 è prevista la deposizione di una corona di alloro al Sacrario dei Caduti della Torre Ghirlandina: al momento commemorativo parteciperanno anche la prefetta Alessandra Camporota, il presidente del Consiglio comunale Fabio Poggi, il comandante dell’Accademia militare Davide Scalabrin, il procuratore della Repubblica Luca Masini, la questora Silvia Burdese, il comandante dei Carabinieri Antonio Caterino, della Guardia di Finanza Adriano D’Elia, dei Vigili del Fuoco Ermanno Andriotto. Sarà inoltre presente la sindaca di Formigine Maria Costi in rappresentanza del presidente della Provincia.

Le autorità saranno poi accolte all’ingresso del Duomo, per la celebrazione della Messa, dal comandante Cambrino, dalla vicaria Annalisa Giunti e dal picchetto d’onore formato da due ispettori e cinque agenti appena entrati a far parte del Corpo della Polizia locale di Modena.

Per le norme anti Covid in vigore potranno partecipare alla Santa Messa solo una rappresentanza degli oltre 200 agenti del Comando di via Galilei e dei 300 volontari della sicurezza che operano con il coordinamento della Polizia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.