“La morte di Badre non deve lasciarci indifferenti”

Il sindaco di Modena Muzzarelli ricorda la scomparsa del 45enne in via Delle Suore. Senzatetto stroncato da malore a 45 anni. Il suo materasso era un bancale di legno. A dare l’allarme l’amico che gli dormiva accanto vedendo che non si svegliava. Fatale un attacco di cuore nella notte

“La morte di Badre non deve lasciarci indifferenti”. Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli commenta così la drammatica fine del senzatetto di 45 anni, come risulta dalle cronache, che nella notte tra domenica e lunedì ha perso la vita nel giaciglio di fortuna ricavato nel terrazzo di un edificio commerciale in via Delle Suore.

“Non dobbiamo e non vogliamo girarci dall’altra parte quando avvengono queste tragedie – aggiunge il sindaco – perché la morte di una persona nella solitudine di una vita al margine della società deve farci riflettere, non dobbiamo considerarla solo una notizia di cronaca. Questa città sta facendo tanto per tendere una mano agli ultimi e ha sviluppato una rete di accoglienza che può contare sull’impegno di numerose associazioni del volontariato e del Terzo settore. In questo inverno sono state oltre cento le persone che hanno trovato un aiuto concreto con il Piano di assistenza. Ma purtroppo questo non è bastato per Badre, la sua presenza su quel terrazzo, la sua sofferenza, è sfuggita anche alla fitta rete del monitoraggio. E la sua morte – conclude Muzzarelli – ci dice che troppo spesso non riusciamo a vedere il disagio che vive accanto a noi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.