Grande successo per il concorso “PretenDiamo Legalità” della Polizia di Stato.

Oltre 900 gli studenti coinvolti. le premiazioni dei vincitori modenesi per la quinta edizione del progetto.

Si è così conclusa anche quest’anno, con le premiazioni dei vincitori a livello provinciale, la 5^ edizione del progetto/concorso “Pretendiamo Legalità”, promosso dalla Polizia di Stato, in collaborazione con il MIUR.

Il progetto, che si è sviluppato attraverso momenti di confronto tra personale qualificato della Questura, dei Commissariati di PS e delle Specialità della Polizia di Stato, ha coinvolto oltre 900 studenti delle scuole di ogni ordine e grado della provincia di Modena.

L’obiettivo: educare i giovani alla legalità, attraverso la diffusione della cultura dei valori civili quali il rispetto reciproco, il rispetto delle regole, la solidarietà e l’inclusione, che rappresentano fondamentali punti di riferimento per la crescita dei cittadini di domani e per la costruzione di una società giusta ed equa.

A conclusione del ciclo di incontri, gli alunni hanno realizzato un elaborato sui temi trattati, che è stato valutato da una commissione qualificata che ha poi proclamato i vincitori a livello provinciale.

Tra le primarie partecipanti al concorso si è distinta la classe 4^B della scuola “G. Rodari” di Pozza di Maranello; mentre un’alunna della classe 2^D della scuola “A. Ferrari” di Maranello, con il proprio elaborato, si è aggiudicata il primo posto per le scuole secondarie di primo grado ed infine per le secondarie di secondo grado hanno vinto gli alunni della classe 1^D dell’IIS “G. Marconi” di Pavullo nel Frignano.

È stato il Dirigente della Squadra Volante della Questura di Modena, il Commissario Capo Salvatore Di Cristofaro, che questa mattina, alla presenza dei professori e dei Dirigenti scolastici degli istituti interessati, ha fatto il giro delle scuole per premiare i giovani studenti con zainetti e cappellini brandizzati “Polizia di Stato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.