Fratellanza / CdS Cadetti, doppietta gialloblù con maschi e femmine


(gli scatti dei due podi ed uno di gruppo di tutti i ragazzi e tecnici gialloblù).

A tre anni di distanza dall’ultima doppietta e con l’edizione 2020 non disputata a causa del Covid la Fratellanza torna a dominare la scena della categoria Cadetti in Emilia Romagna. La squadra gialloblù, infatti, si è imposta a Ravenna nella Finale Regionale dei Campionati di Società sia al maschile che al femminile confermando quanto di buono si era visto in questi primi mesi di stagione estiva, con la classifica della prima fase della manifestazione che vedeva già ragazzi e ragazze della Fratellanza davanti a tutti.

Le classifiche di squadra

In particolare i maschi tornano al successo dopo il terzo posto di un anno fa imponendosi quasi in volata sulla Francesco Francia di Bologna. Per la formazione modenese, infatti, i punti totali sono 482 contro i 476,5 dei rivali, mentre decisamente più staccati tutti gli altri con l’Atletica Rimini Nord Santarcangelo terza, ma a soli 438 punti. Al femminile, invece, continua il dominio ininterrotto dal 2015, anno della fusione fra Fratellanza e Mollificio Modenese Cittadella. Le ragazze non hanno trovato ostacoli sul proprio cammino chiudendo con 474,5 punti contro i 437 della Pontevecchio Bologna seconda e i 429,5 dell’Imola Sacmi Avis terza.

Le singole gare

Per quanto riguarda le gare maschili i risultati migliori della velocità sono arrivati dagli ostacoli con il secondo posto sui 100 di Jordan Rovatti in 14”70 ed il terzo sui 300 chiusi in 41”67.

Doppio secondo posto nel mezzofondo, invece, per Claudio De Robertis che sia nei 1000 che nei 2000 metri non ha trovato il guizzo per avere la meglio del bolognese Edoardo Piazzolla. Sulla distanza più corta il modenese ha perso la volata concludendo con il tempo di 2’43”13, mentre su quella più lunga il divario è stato di otto secondi con De Robertis che ha fermato il cronometro sul 6’22”37. Secondo gradino del podio anche per Cesare Taglini nei 1200 siepi chiusi in 3’40”01 così come nell’asta dove a vincere è stato l’altro gialloblù Samuele Vecchi con la misura di 3,40 metri contro i 3,15 del compagno. Sempre in tema di salti secondo posto per Matteo Cocconi nel triplo con 11,49 metri, mentre nei lanci è terzo Giacomo Gazzotti nel giavellotto con la miglior misura di 36,53 metri. Infine terzo posto anche per la staffetta 4×100 con il quartetto formato da Davide Zanon, Pietro Guaraldi, Francesco Romano e Samuele Vecchi che ha chiuso in 49”44.

Al femminile, invece, Chiara Cappi deve inchinarsi per un solo centesimo negli 80 piani vinti dalla bolognese Carlotta Supini in 10”17. Parlano gialloblù anche gli ostacoli con la vittoria in 12”04 di Rita Manfredini negli 80 metri ed il terzo posto nei 300 di Vittoria Tonioni in 47”65. Nel mezzofondo Giada Margherita Ligorio mette in fila tutti sui 1000 metri chiusi in 3’08”14, mentre è seconda nei 2000 con il tempo di 6’53”49. Passando ai salti c’è Bheatrisha Purboo a strappare a sua volta punti importanti con il terzo posto grazie alla misura di 1,49 nell’alto. L’asta parla sempre modenese con Ilaria La Martina prima valicando 2,70 metri e Sara Roli terza con 2,50. Nel lungo, invece, è terza ancora Rita Manfredini con 5,38 metri. Infine la staffetta 4×100 con la vittoria del quartetto modenese formato da Emma Atti, Chiara Cappi, Angelica Balboni e Francesca Andreoli con il tempo di 52”49.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.