Rifiuta di indossare la mascherina sul convoglio: calci e pugni al capotreno

È successo ieri sera alla stazione di Modena, sul treno 3924m come fa sapere la Cisl in una nota. Il dipendente di Trenitalia/Tper è finito al pronto soccorso, mentre è al vaglio la posizione dell’aggressore.

Episodio di violenza giovedi sera in stazione a Modena. Un passeggero straniero è salito sul treno senza indossare la mascherina, che resta obbligatoria fino al 30 settembre sui mezzi pubblici. All’invito ad indossarla da parte del capotreno l’uomo ha reagito con violenza, e ha cominciato a colpire il dipendente di Trenitalia-Tper con calci e pugni. Un’aggressione immotivata che ha mandato la vittima al pronto soccorso.

Dura denuncia del sindacato Fit-Cisl. “Da tempo denunciamo le forti criticità sui treni e nelle stazioni, dove il personale affronta situazioni altamente rischiose, e da tempo chiediamo un supporto indispensabile da parte delle aziende di trasporto e delle Istituzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.