Tenta di rubare in un esercizio pubblico: sorpreso ed arrestato dalla Polizia di Stato

La Squadra Volante ha tratto in arresto un cittadino straniero di 27 anni per il reato di tentato furto aggravato in un esercizio pubblico in zona Crocetta.

Il tempestivo intervento della Volante ha permesso di sorprendere l’uomo ancora all’interno dei locali con la refurtiva addosso.

I fatti sono accaduti all’alba di ieri mattina. Il proprietario, che si trovava all’interno del locale per l’apertura, intorno alle ore 5.00, ha udito dei rumori sospetti provenire dal retro e ha avvertito subito la Polizia. Le Volanti si sono portate immediatamente sul luogo segnalato e dopo un giro di perlustrazione esterno, sono entrati attraverso una porta di servizio, che era stata forzata, sorprendendo il 27enne accovacciato dietro il bancone della cassa.

Nonostante un tentativo di fuga, è stato bloccato e, a seguito di perquisizione, trovato in possesso di 320 euro in monete, ancora contenute nei blister, e in banconote di vario taglio, accartocciate in tasca.

Il cassetto del registratore di cassa era stato asportato dalla propria sede e gettato a terra, mentre il denaro recuperato, come successivamente accertato, corrispondeva alla somma del fondo cassa ed è stato restituito al proprietario.

L’arrestato, già conosciuto a questi Uffici, è irregolare sul TN, pertanto, è stato anche denunciato all’AG per inosservanza delle norme sugli stranieri.

Servizio anticrimine interforze in città: attenzionato il centro storico e la Stazione Ferroviaria. Controllati esercizi pubblici e locali di intrattenimento fino a tarda notte. In settimana disposta la chiusura di un locale in centro ai sensi dell’art.100 del TULPS.

Nell’arco dell’intera settimana sono stati svolti servizi rafforzati di controllo del territorio a Modena, da ultimo quello interforze di ieri, diretto dal Dirigente della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, che ha visto il concorso della Squadra Amministrativa della Questura, di personale del Posto di Polizia Ferroviaria, di una unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza e della Polizia locale di Modena.

Le attività operative, con l’obiettivo di prevenire e contrastare il crimine diffuso e garantire la fruizione in sicurezza dei principali luoghi di aggregazione, sono iniziate nella serata per protrarsi fino a tarda notte.

Interessato dapprima il centro storico con pattugliamenti appiedati, quindi la zona Tempio e la stessa Stazione Ferroviaria, presso la quale sono stati controllati i passeggeri di diversi treni regionali in arrivo. Il dispositivo, infine, ha effettuato verifiche presso alcuni esercizi pubblici e locali di intrattenimento del centro cittadino e della prima periferia (bar, discoteche e circoli privati). Riscontrati principalmente aspetti amministrativi quali licenze, autorizzazioni, rispetto delle prescrizioni di sicurezza e in materia di somministrazione di alcolici, capienze, a cui si è aggiunta un’attività di prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti. Controllati gli addetti alla sicurezza e a campione numerosi giovani avventori, anche nelle aree destinate a parcheggio. Un bar è stato sanzionato per mancata esposizione dei prezzi; 152 le persone complessivamente identificate.

In settimana, il Questore di Modena, in esito ad un’intesa attività di prevenzione e controllo svolta dalla Polizia di Stato, ha disposto la sospensione temporanea della licenza ex art. 100 del TULPS, della durata di 5 giorni, nei confronti del titolare di un esercizio pubblico del centro, risultato assiduamente frequentato da persone con precedenti penali e di Polizia e che negli ultimi mesi è stato teatro di numerose liti e risse che hanno determinato l’intervento di pattuglie delle forze dell’ordine.

Il provvedimento, a garanzia dell’ordine e della sicurezza dei cittadini, ha come ratio quella di impedire, attraverso la chiusura del locale, il protrarsi di una situazione di pericolosità sociale. Esso ha altresì la funzione di produrre un effetto dissuasivo su soggetti ritenuti pericolosi i quali da un lato sono privati di un luogo di abituale aggregazione e dall’altro vengono avvertiti che la loro presenza in tale luogo è oggetto di attenzione da parte delle autorità preposte.

Programmati servizi anticrimine anche nel weekend e nelle prossime settimane.

La Polizia Stradale, in occasione della partenza per le vacanze estive di milioni di italiani, raccomanda a tutti gli automobilisti di mantenere una guida prudente e corretta, ribadendo quelle che sono le norme di buon comportamento da assumere prima di affrontare il viaggio verso le mete di villeggiatura.

I consigli

· Fare un check-up completo del mezzo con particolare attenzione allo stato degli pneumatici (pressione, usura, fissaggio); verificare il funzionamento di luci, freni, e indicatori di direzione nonché controllare il livello dell’olio e quello dell’acqua del radiatore;

· Caricare i bagagli in modo che il peso sia bilanciato e lasciando liberi gli spazi per consentire una buona visione dagli specchietti retrovisori;

· Consumare pasti sempre leggeri ed evitare le bevande alcoliche;

· Non affrontare il viaggio in condizioni di stanchezza;

· Osservare rigorosamente le distanze di sicurezza;

· Assicurare tutti coloro che viaggiano a bordo di autovettura con le cinture di sicurezza, e se bambini sugli appositi seggiolini e/o sedili di sicurezza omologati;

· Richiedere informazioni sulla viabilità;

· Utilizzare il cellulare con auricolare o bluetooth;

· Fare una sosta almeno ogni due ore di guida;

· Non lasciare in bella vista all’interno della vettura, durante le soste, oggetti di valore;

· Rispettare i limiti di velocità che deve essere comunque adeguata alle condizioni atmosferiche, della strada e del traffico;

· Indossare sempre il casco protettivo ben allacciato a bordo di motoveicoli e ciclomotori.

Al link il video dei consigli della Polizia stradale

https://www.poliziadistato.it/pressarea/Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.