Il Modena inciampa alla prima: 0-1 con il Frosinone

Esordio amaro per il Modena, che dopo sei anni torna in B e lo fa con una sconfitta in casa ad opera del Frosinone, che nel primo tempo ha meritato il vantaggio di Rohden al 34′ ma nella ripresa ha sofferto il ritorno, non lucido ma deciso, dei gialli di Tesser. Le parate di Turati, la sfortuna e l’imprecisione per troppa precipitazione non hanno consentito al Modena di raggiungere quel pareggio che forse stato meritato. Nel primo tempo invece il Modena è stato sovrstato a centrocampo dall’ottima disposizione a centrocampo del Frosinone. I ciociari non hanno creato grandi pericoli ma hanno saputo sfruttare l’occasione giusta e l’errore difensivo del Modena, da impiutare a metà tra Azzi e Gagno. Tifosi delusi ma alla fine non è mancato il balletto dei giocatori gialloblu sotto la curva Montagnani, che ha ringraziato per l’impegno profuso. Inizia quindi con una sconfitta il campionato dei gialli, l’imppressione che lasciano i 90′ è che sarà una B molto dura, ma questa sera sotto il profilo dell’impegno niente da dire. Frosinone meglio disposto in campo e con qualche giocatore di esperienza in più a fare la differenza nei momenti decisivi.
TABELLINO
MODENA-FROSINONE 0-1
Reti: 34′ Rohden
Modena (4-3-1-2) Gagno; Oukhadda, Cittadini, Pergreffi, Azzi; Gargiulo (73′ Battistella), Gerli (55′ Panada), Armellino (55′ Magnino); Mosti (55′ Tremolada); Falcinelli (79′ Bonfanti), Diaw. A disposizione: Narciso, Ponsi, Silvestri, Renzetti, De Maio, Panada, Magnino, Battistella, Minesso, Giovannini, Tremolada, Bonfanti. All. Tesser
Frosinone (4-2-3-1) Turati; Oyono, Lucioni, Szyminski, Cotali; Boloca, Kone; Rohden (66′ Lulic), Caso (66′ Bocic), Garritano (66′ Ciervo); Mulattieri (85′ Borrelli). A disposizione: Loria, Marcianò, Lulic, Haoudi, Bocic, Ciervo, Kalaj, Monterisi, Olivieri, Bracaglia, Borrelli. All. Grosso
Arbitro: Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno
Ammoniti: Lucioni, Kone, Panada, Turati, Boloca
Note: 8109 spettatori (abbonamenti + biglietti venduti – 98 ospiti)

a piu tardi per commento e interviste dalla sala stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.